Nov 24

Ci sono giorni così…

Ci sono quei giorni in cui ti girano i coglioni e non sai il perché, e a dirla tutta non ce ne sarebbe davvero motivo. Ogni cosa ti sembra banale, stupida o irritante. Ti viene da riflettere del perché quel disco nero sta davanti agli occhi tutto il tempo e nonostante tutto ti tocca sorridere. Oggi non sono di compagnia, sono scorbutico, irascibile e anche una birra fuori programma non mi ha fatto tornare il buon umore. Quando manca la voglia del cazzeggio, manca tutto. Non so se ci sia un fattore scatenante alla base di tutto ciò, di sicuro non c’entrano un cazzo gli astri e la luna, forse semplicemente una serie di fattori che accumulandosi in un serbatoio mentale, finiscono per creare intolleranza, come potrebbe essere quella da latticini: livello di tossicità over the limit, e si tracima.

Kratos per la maggior parte del tempo si sentiva come me...

Cosa si dice in queste occasioni? Passerà…

2 comments

    • Cristina on novembre 25, 2011 at 6:19 am
    • Rispondi

    Dicono che passerà… Ci vuole più o meno tempo, dipenderà forse dal carico di giramento di palle che si ha! e dal tempo a disposizione che si ha per smaltire e che cosa si vuole fare per lo smaltimento di queste scorie interiori. Magari l’idea ce l’avresti anche ma tra il lavoro e la casa, tra il telefono che suona e il parcheggio che fai fatica a trovare, diciamo che pure gli altri ci mettono del loro per non far diradare la nube che ci tossicizza…..se mi passi il termine!
    Con il passerà, c’è chi aggiunge un’altra perla di saggezza…. cerca dentro di te la chiave di volta per non sentirti così, è solo una condizione mentale! e io allora rispondo:”Sarà….”

  1. Na, al massimo oggi mando in casino qualcuno e passa. Di solito funziona 🙂

Lascia un commento

Your email address will not be published.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: