«

»

Nov 26

You. Again? Storia di refusi maledetti.

 

Insomma, se finisci in prima pagina con un refusino così, potrebbe nascere qualche dissapore con la redazione...

Insomma, se finisci in prima pagina con un refusino così, potrebbe nascere qualche dissapore con la redazione…

Nemico infido e bastardo senza ritegno, il refuso si annida là, nelle pieghe della distrazione. Per me questo maledetto sta diventando un’ossessione, in quanto anche dopo varie riletture ne ritrovo sempre qualcuno dove meno me lo aspetto. Fin qua mi ritengo fortunato, perché trovandolo lo posso correggere. Poi cosa capita? Qualcuno legge il testo e mi fa notare che qualche errore è rimasto. Vado, verifico, mi picchio sulla fronte e faccio mea culpa correggendolo. Passo il testo magari a un secondo amico e tac, ne trova altri due. Ora, se capita in una fase in cui non l’ho ancora iscritto o spedito a un concorso, non succede niente, nel caso contrario mi incazzo come una pantera che fa su e giù in una gabbia .

Mi è appena capitato con Punizione di Emergenza, di cui non c’è più bisogno di parlare. Claudio è stato il primo in lettura a farmi notare 1 refuso. Mi sono detto, uno ci può stare. Ieri sera invece Hell Greco me ne ha segnalati almeno un paio o più. La scocciatura è che non li ho notati io prima di confezionare l’ebook e rilasciarlo.

L’ho letto e riletto, fatto leggere almeno a sei persone dopo la revisione. A quel punto credevo in tutta onestà di aver corretto tutto il possibile. Prima di rifinire la versione epub, tra l’altro quella più delicata, l’ho riletto di nuovo e naturalmente ho scovato un errore di battitura. Corretto anche quello l’ho riletto nuovamente e sembrava tutto okay.

Adesso, mi chiedo, qual è il trucco per scovare questi maledetti figli di una ciambellana? Sarà colpa davvero di quel famigerato studio in cui si afferma che il nostro cervello legge una parola anche se le lettere sono nell’ordine sbagliato?

La penna rossa, arma di distruzione refusi. Eppure loro scappano...

La penna rossa, arma di distruzione refusi. Eppure loro scappano…

Chi lo sa, risponda!

Ringrazio Claudio e Hell per le segnalazioni e per aver letto l’ebook!

2 comments

  1. elgraeco

    Visto che siamo in vena di confessioni…
    Nel mio eBook che, dopo (non scherzo) una quarantina di riletture, credevo di aver ripulito da errori… ne ho scoperto uno qualche giorno fa, a cinque mesi di distanza… Dopo tanti download non ti dico come mi sono incazzato.
    Però, il fatto è che non è sfuggito solo a me, ma anche ai tanti che l’hanno letto senza averlo visto. Insomma, certi refusi sono talmente subdoli che si nascondono fino all’ultimo.
    E no, non credo ci sia un metodo sicuro per eliminarli. Il correttore ortografico non ti aiuta, anzi, a me spesso causa più problemi che soluzioni.

    😉

    1. Bangorn

      😀 Ricordo sempre a proposito del correttore, quando scrivevo background o campagne di Vampire, e quel simpatico strumento si prendeva la briga di sostituire “cainita” con “crinita”. E lo faceva senza avvisare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: