«

»

Dic 30

Au revoir 2011, bienvenue 2012

2011, anno pessimo sotto tanti punti di vista, ma non sotto quello della scrittura. Ho visto in rete i bilanci e i programmi da alcuni amici blogger e l’idea mi è piaciuta. Scrivere cos’ho fatto e cosa voglio fare, potrebbe rappresentare un buon memorandum per ogni volta che mi perderò. Cosa che accade abbastanza spesso purtroppo. Non mi ripeterò su quale sindrome mi affligga, ricordandovi solo che sono uno che perde entusiasmo in fretta e viaggia verso nuovo idee in un battibaleno.

Parto subito con fare un elenco molto pratico di cosa ho portato a termine quest’anno, tra racconti e romanzi, scrivendo anche a che punto sono nel caso si tratti di stand by.

Via con il 2011:

  • All’inizio dell’anno, a metà gennaio per la precisione, ho ultimato Doppia D, racconto Steampunk inviato a Edizioni Scudo per il concorso Steampunk: Vapore Italico. Non è ancora stato pubblicato, almeno nei primi due volumi, però mai dire mai. Visto il successo che ha ottenuto nella cerchia di chi lo ha letto, ho deciso di ampliare il progetto e farne un romanzo in tre episodi, il primo dei quali sarà un punto successivo.
  • In Febbraio scrivo due racconti per il Circo Massimo di Edizioni XII, intitolati La Tentazione di Lucas e Gli Altri. Il primo è un soggetto ex novo, mentre il secondo è tratto da un vecchio bozzetto buttato giù a macchina da scrivere nel ’94. Primo schiaffo morale: nessuno dei due toccherà la sabbia dell’arena. Vengo clamorosamente eliminato alla prima selezione.
  • Ad Aprile ho portato a termine la prima stesura di un romanzo, La Discesa, ribattezzato in seguito Le Nove Stelle. L’ho proposto a Butterfly Edizioni per il concorso Parole di Carta 2 ed è stato riconosciuto come primo classificato. A Dicembre è uscito per la casa editrice e mi sta dando delle belle soddisfazioni.
  • Sempre ad Aprile ricevo la comunicazione del bando di Edizioni Scudo per il progetto Robot-Ita 0.1. Scrivo un racconto in pausa pranzo, Siamo Noi i Ribelli?, e alcuni giorni dopo ne preparo un altro, per un equivoco nato sul bando. Forse Coscienza e Umanità verrà inserito nel secondo volume, ma Siamo Noi i Ribelli è presente già nel primo.
  • A Maggio inizio la stesura di Prima di Svanire, romanzo su cui punto molto. È nel cassetto in attesa di revisione. Quasi non me lo ricordo. Ho riletto qualcosa qualche giorno fa e mi sembra buono. Si vedrà.
  • A Luglio, mentre continuavo a scrivere Prima di Svanire, mi arriva un bando top secret di Edizioni Scudo. Il racconto che preparerò per Iustitia Mortis, questo il nome dell’antologia legata al bando, si intitola Calavera. I miei amici lo adorano. Molti dicono che sia uno dei miei lavori meglio riusciti. Orgoglioso ritorno spesso a guardare il volume.
  • Ad Agosto leggo il bando di Nella Tela! e inizio a revisionare alcuni racconti. Poi ne scrivo qualcuno ex novo, mettendo Prima di Svanire in stand by. Iscriverò Gli Altri (piccola revisione), La Tentazione di Lucas (piccola revisione), Calavera, Yellow Car n’ Silver Bullett (scritto ex novo per il concorso) e Punizione Esemplare (scritto di getto una sera dopo un sogno). Ancora non so i risultati. Attendo senza fretta.
  • Settembre finisco di preparare il materiale per Nella Tela!, completo Prima di Svanire e inizio a progettare Iniezione, prequel di Doppia D.
  • Sempre a Settembre scrivo Buongiorno Mondo, racconto per 300 Parole per un Incubo di Scheletri.com. Ha preso una bella batosta al concorso, piazzandosi penultimo. Il sottotesto sembra che sia stato annichilito dal tema zombie. Ne ho già parlato in un post.
  • Ottobre: inizio la stesura di Iniezione, dopo aver preparato l’ambientazione. È steampunk a prima vista, ma non fatevi ingannare perché l’orrore è in agguato.
  • A metà Ottobre faccio un sogno alquanto singolare sulla fine del mondo. Ne prendo spunto e scrivo di getto Uscita di Emergenza, sequel ideale di Punizione Esemplare. Anche questo piace e fa ridere gli amici.
  • A fine Ottobre vengo invitato a partecipare a un progetto di cui parlerò più avanti. Ho scritto il dossier che mi era stato richiesto e l’ho inviato.
  • Novembre: mi metto all’opera con il mio blog. Apro ufficialmente Prima di Svanire, blog dal titolo preso dal mio romanzo. Lo aggiorno praticamente tutti i giorni e mi diverto.
  • Sempre a Novembre confeziono un ebook, il mio primo autoprodotto,  e lo metto in download free dal mio blog. Il libro comprende Punizione Esemplare e Uscita di Emergenza, raccolte sotto al titolo di Punizione di Emergenza. Faccio anche un booktrailer con l’aiuto di mia nipote, di alcuni suoi amici che si sono prestati per le foto e la concessione della musica dei Coffee Overdrive. Un lavoro che mi ha divertito. Spero che anche chi lo ha letto si sia fatto due risate.
  • Dicembre: sto correggendo il dossier di fine ottobre e vorrei finire se mi è concesso, Iniezione. La vedo lunga però.

Tirando le somme, credo che quest’anno ho scritto più che in tutta la mia vita. Ho avuto due pubblicazioni in due antologie e il mio primo romanzo è uscito. Ricapitolando:

  • Robot-ita 0.1 per Edizioni Scudo con il racconto Siamo noi i ribelli?
  • Punizione di Emergenza, ebook autoprodotto, scaricato già in quasi 100 copie
  • Iustita Mortis per Edizioni Scudo con il racconto Calavera
  • Le Nove Stelle per Butterfly Edizioni, romanzo.

Come mi sento? Eccitato, soddisfatto e pieno di aspettative. Quindi, cosa mi aspetto dal 2012 e cosa ho intenzione di fare?

Via con il 2012:

  • Devo assolutamente finire Iniezione, su questo no ci piove.
  • Parteciperò al bando di Pandemia Gialla indetto da Alex e Germano. Non me lo perderei nemmeno se scoppiasse davvero la Pandemia.
  • Faro uscire un altro ebook totalmente free con due racconti a me cari. Se mi verrà qualcosa di buono in mente, aggiungerò un terzo titolo.
  • Riprenderò in mano Il Nodo della Strega, un lavoro iniziato e lasciato fermo al 5° capitolo, circa a una settantina di pagine già scritte. Mi piace ancora l’idea e non voglio perderlo per strada.
  • Successivamente partirà 1001, soggetto che ho in mente da mesi e che mi stimola molto. Sarà un lavoro atipico forse, o forse no. Sono davvero entusiasta di quello che ho progettato per ora e non vedo l’ora di metterci le mani. Ogni appunto tra l’altro sarà scritto su un Moleskine che mi è stato regalato. Gli interessati capiranno. Grazie ancora!
  • Doppia D verrà ampliato, giusto per essere il seguito di Iniezione.
  • E in mezzo a tutto ciò continuerò a curare il blog.

Altre cose? Per ora non lo so, vedrò strada facendo. Penso che già con questi punti, il 2012 sarà abbastanza pieno.

Le 4 copertine del 2011

22 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. elgraeco

    Bene, bene… perché ho una notizia per te… scoppierà davvero la pandemia. 😀

    Buon 2012, Marco. 😉

    1. Bangorn

      Ma magari! New world disorder! 🙂

  2. Gianluca Santini

    Eh, allora non sono il solo con tanta carne al fuoco, a quanto vedo! 😀 Buon anno, Marco! 😉

    Ciao,
    Gianluca

    1. Bangorn

      E poi so di essermi di certo dimenticato qualcosa e prima o poi mi verrà in mente, lo so! Buon anno anche a te!

  3. ferruccio

    Ostrega tanta roba:-)

    auguri:-)

    1. Bangorn

      Ma io ne voglio di più Ferru, perché sono ingordo! Auguri anche a te!

  4. mcnab75

    Mi pare che ti sia dato parecchio da fare, amico mio!
    E’ bello leggere di “colleghi” così attivi e propositivi. Grazie per aver condiviso 🙂

    1. Bangorn

      Spero di aver fatto un buon lavoro più che altro! E spero di fare qualcosa di buono per la Pandemia 🙂

  5. Lucia

    Ma quante belle cose. Ottimo, sei pieno di progetti e ciò è figherrimo! *O*

    1. Bangorn

      Thanx! Vorrei giornate da 72 ore!

  6. Hot

    Tantissima carne al fuoco. Riuscirai a portare tutto a termine entro la data limite fissata dai Maya?

    1. Bangorn

      Ce la farò apposta per essere sicuro che i Maya non me lo mettano lì lì 🙂

  7. LaKate

    Caro Bango,
    Mi auguro per te, ma anche per i tuoi numerosi lettori, che il 2012 sia meravigliosamente pieno di progetti e parole, parole, parole e ancora parole.
    Scritte e pensate e sognate e delineate tra un viaggio di lavoro e l’altro.
    Divertiti sempre e facci divertire..il bilancio deve essere fondamentalmente questo, secondo me.
    Ci siamo divertiti?!
    Se la risposta e’ si…avanti tutta e…boia chi molla!
    Un bacio

    1. Bangorn

      Grazie Kate, vedrai che i prossimi lavori vi faranno divertire sicuramente, ma anche riflettere. Almeno credo io…
      Avanti tutta però Hasta Siempre!

  8. agiantis

    Calendario bello fitto, non c’e’ che dire!!

    1. Bangorn

      Nel frattempo mi è venuto in mente qualcosa che avevo dimenticato, vedi un po’ tu… 😉

  9. Massimo

    Buon 2012!!! Sei un mostro!!Inteso come portento 😉

    1. Bangorn

      Grazie Massimo, il più è vedere se ho messo parole a caso o se hanno un senso compiuto 🙂 Buon 2012 anche a te!

  10. Ungheri Paolo

    Qunta roba… sei proprio un lavoratore instancabile, eh?
    Cmq complimenti, per quello che hai fatto e per quello che farai 🙂
    Auguri!!!

    PS: non vedo l’ora di poter leggere “Le nove stelle”. Per ordinarlo dove devo guardare?

    1. Bangorn

      C’è il link su Showbooks per la casa editrice e credo anche per Ibs. Comunque lo trovi online e in libreria lo puoi ordinare tranquillamente. Auguri anche a te! 🙂

  11. Cristina

    Confermo… ti servono davvero giornate da 72 ore! ma come fai?

    1. Bangorn

      Ottimizzo il tempo e niente sonnellini sul divano 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: