Feb 13

Yellow Car n’ Silver Bullets

Come preannunciato dal post contenente i due booktrailer, rilascio oggi in maniera totalmente gratuita, un mio piccolo ebook. Sono poche pagine divise in due novelle. La prima è permeata da ironia e umorismo, ma anche da una decisa vena horror.

La seconda, che considero più un bonus, ha una tematica un po’ più seria. Non è da me, ma mi è uscita così.

Spero che vi divertiate a leggere e premetto che vanno presi per quello che sono, due piccoli lavori senza pretese su cui non ho perso tempo in editing vari. Ammetto anche di non essermi particolarmente scervellato. Sono un po’ come due panini: semplici da fare e da mangiare, se si ha fretta.

E ora, buona lettura!

28 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Colonna sonora:

    1. Mentre volano pallottole a caso 😀

  2. Letture consigliate se vi è piaciuto yellow car
    http://www.guanda.it/scheda.asp?editore=Guanda&idlibro=2410&titolo=BESTIE
    Questo libro non parla di lupi mannari, ma è scritto con uno spirito affine alla novella:
    tanta ironia e una visione del macabro particolare.
    Il suo autore è stato un meccnico in inghilterra e in australia. Fino a poco tempo fa era autista di bus a Londra.
    Forse ora rifornisce i tabaccai in Scozia.
    😉

    1. Marco ottima copertina!

      1. Grazie! La prima che avevo fatto non mi piaceva per nulla, poi mi è venuta questa idea 😀

  3. Scaricato e trasferito nel reader nuovo di pacca!!!

    1. Thanx 😀 Spero che ti faccia passare un po’ di tempo in relax

  4. Preso! 🙂 Appena posso segnalo nel Pub, e poi ovviamente quando leggerò avrai mie notizie. 😉

    Ciao,
    Gianluca

    1. Grazie! Come faccio a segnalarlo?

      1. Per poter scrivere nel Pub bisogna essere un Pubber (ovvero far parte del “team”). Ci si può proporre volendo, il team è aperto. 😉 Se però non ti va, ci penso io direttamente appena ho un attimo. 😉

      2. Più che altro non riuscirei a fare il mio dovere, sono abbastanza full e già faccio fatica a star dietro a quello che faccio ora. Facciamo così al limite, quando hai tempo lo leggi, e se pensi ne valga la pena, lo inserisci tu. Ma solo se ti sembra un buon lavoro 😀

      3. Beh, io lo inserisco comunque, perché la “politica” del Pub è tanto segnalare quanto valutare. 😉 Poi quando lo leggerò metterò i “votini”, nonché ti scriverò per dirti un parere vero e proprio. 😉

        Ciao,
        Gianluca

      4. Muy bien, grazie davvero 😀

  5. E l’ ho preso! 😀

    1. Si mangia in mezz’ora 😀
      È come un panino 🙂

        • Lucia on febbraio 13, 2012 at 1:35 pm

        E infatti me lo leggo a pranzo!

      1. Spero non ti faccia passare l’appetito… 😉

  6. Preso. 🙂

    1. Occhio che morde 😀

  7. Accattato e inserito nel reader! 🙂
    Grazie per il mobi, mi hai evitato uno sbattimento. 😀

    1. Fammi sapere com’è venuto, io l’ho testato solo su Calibre 😀

  8. io non mi sono evoluto, non ancora, e l’ho scaricato in PDF e già letti tutti e 2 😉 ce l’avevi con i lupi mannari quel giorno? 🙂
    Belli, scritti bene, scorrevoli e divertenti. Bravo Marco! 😀

    1. Gracias!!! E quella pizza??? 😀

        • teo on febbraio 14, 2012 at 9:26 am

        non mi sono scordato come tu avrai pensato 🙂 ti spiego meglio in pvt su FB…

  9. L’ho segnalato or ora sul Pub di Pub. 😉

    Ciao,
    Gianluca

    1. Cool! Grazie!

  10. Ciao, Marco! 🙂

    Ho appena finito di leggere questo eBook, complice la sua brevità (che so essere un aspetto a te caro, eh!). Lascio un commento veloce, veloce, per farti sapere cosa ne penso. 😉
    Sul primo racconto: molto ben costruito, proprio a livello strutturale. Ha tutte le carte in regola per coinvolgere il lettore e spingerlo a leggere tutto di un fiato. Io ho fatto così, e la sensazione è stata molto appagante. I tre personaggi – Cotoletta, Jerry e Cliff – sono simpatici, in parte ricordare le atmosfere del tuo precedente eBook, però remixate in questo contesto pulp-horror. La sensazione che tre buoni a nulla siano incappati in qualcosa di enorme è ben gestita e fa effetto, perché si lega con i personaggi, ci si immedesima. Poi la battuta sul perché Cotoletta non dovrebbe chiamare Cliff come “Capo” è stata esilarante, almeno per me! XD

    Sul secondo racconto: Anche questo molto carino, devo dire. Mi è piaciuta la focalizzazione sui pensieri di Lucas, sul suo piano, sul suo metodo. Anche qui si fa leggere velocemente, anche perché il ritmo è maggiore. Il finale mi ha spiazzato, davvero. E ciò è bene. 😉

    Ciao,
    Gianluca

    1. Grazie Gianluca 🙂 Due racconti nati per diversi concorsi, ma che hanno un personaggio in comune. Ho deciso per quello di metterli in questo ebook. Sono contento che ti sia divertito e li abbia apprezzati. Chissà, magari un giorni rivedrai Juan in giro in qualche mio libro 😉
      Grazie ancora per il commento!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: