Mar 19

Le Nove Stelle al Victoria

Potevo scrivere un post come quello precedente, ma avrei, insieme al Compare naturalmente, rischiato di ripetermi, visto che gli argomenti che abbiamo trattato alla presentazione sono stati gli stessi. Questa volta invece preferisco dare il giusto valore alla gente che ha contribuito a rendere speciale la serata. Perché dovete sapere, che la serata non è stata organizzata interamente da me, anzi, ho fatto anche qualche casino per colpa della mia memoria, un po’ provata dal periodo di lavoro intenso e ingarbugliato.

Partiamo con ordine. Il mio Hermano Claudio, mi ha messo in contatto con Stefania della libreria Mondadori che si trova all’interno del Multisala Victoria di Modena. Claudio ha già realizzato tre sue presentazioni in quella sede, due delle quali mi hanno visto tra il pubblico. Ho mandato una mail a Stefania e poi sono passato di persona a presentarmi. Come dicevo prima, a causa di un periodo di lavoro non proprio tranquillo, mi sono dimenticato in due occasioni di comunicare alcune informazioni. E quando sbaglio non posso che scusarmi. Fortunatamente Stefania è riuscita ugualmente a mandare in stampa le locandine per il tempo previsto, e la ringrazio nuovamente per la pazienza.

Naturalmente non mi ero dimenticato solo di quello. Avevo parlato con Argeta della possibilità di inserire un pezzo o due dal vivo, al posto della musica riprodotta da chiavetta usb, tanto per variare. Mi sarebbe piaciuto far cantare l’amica Lucia dei Belthane, idea che avevo avuto quel pomeriggio di cui avevo parlato QUI. Pensavo inoltre di fare eseguire in versione live Shadow of Memories dei Dawn of Memories, canzone usata per il booktrailer de Le Nove Stelle. Purtroppo  Simone, il chitarrista e amico di vecchia data, era impegnato quella serata.
Bene, qui  entra in gioco di nuovo la mia memoria e mi dimentico completamente di contattare Lucia, benché l’abbia vista una sera a Sassuolo. Solo grazie a Claudio e Caterina, e il giorno prima, mi metto in contatto con Lucia, che gentilissima e disponibilissima accetta di eseguire All Souls Night di Loreena McKennitt, canzone che si sposa alla perfezione con il libro.
A questo punto, per non commettere altre cazzate, seguo il suggerimento di Claudio e vado al cinema a incontrare la grandissima Jessica, che ancora non conoscevo. Sapete perché grandissima? Perché ha uno spirito, un’energia e un’inventiva, davvero fuori dal comune. Credo che collaborare con lei possa far smuovere anche delle mummie. Arrivo al cinema e mi presento. Mentre ci beviamo un caffè facciamo due chiacchiere e qualche risata, parlando di cosa, come e dove avremmo messo lì e là. Mi dice che ha già un paio di idee su come decorare il muro alle mie spalle e il palchetto. Dopo la chiacchierata, vado a casa tranquillo, entusiasta di come immagino la serata.

La locandina

Riassumo brevemente lo svolgimento:
Alle 21:10 circa, Lucia inizia a cantare, e riceve un caloroso applauso alla fine dell’esibizione. Applauso tra l’altro meritatissimo. Brava Lucia!

Dopo di lei, apre la serata Argeta, che introduce sia me come autore, che il libro e la casa editrice, passando poi la parola al Compare. Io e lui, insieme ad Andrea il Lettore, ripetiamo più o meno la scaletta della scorsa volta, ampliando qua e là i contenuti, e tenendoci su un piano meno personale rispetto alla precedente serata. Tra il pubblico a questo giro non ci sono solo amici e parenti.

Grazie a Jessica per la magnifica scenografia

A metà serata, ricevo una bellissima sorpresa: la visita dei miei amici di cui ho parlato QUI. Questi ragazzi si sono fatti 250 chilometri per venire, mica bruscolini. Quasi mi commuovo davanti a tutti, tanto che credo si sia sentito un po’ il nodo in gola nel mio intervento successivo.

Due tipi poco raccomandabili

Posso solo dire una cosa: queste presentazioni hanno il loro lato migliore, nel permettermi di ritrovare nella stessa sera vecchi e nuovi amici, familiari e di conoscere anche gente vista solo on line.

Moon Base rule the world!

Voglio ringraziare tutti quelli che ancora una volta sono tornati a trovarmi, e chi mi ha aiutato nel preparare la serata. I nomi sarebbero troppi e non voglio fare distinzioni. Grazie a tutti voi!

25 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. E come sempre grazie a te, Marco.
    Farsi aiutare è anche un modo per coinvolgere e far sentire vicini gli amici, come speriamo di essere noi per te!
    Alla prossima presentazione, quindi!
    (p.s. quando ho visto Andrea e Michela mi sono commossa quasi anche io!)

    1. Puoi contarci Caterina, siete al vertice della piramide degli amici 😉

  2. Mangiare un po’ di pesce per la memoria?

    A parte le battute, complimenti Marco… “Meriti tutte queste emozioni. Tienile al caldo vicino al cuore.”
    miii che frase questa me la tagghi sul mio profilo fb

  3. Dimenticavo con dedica:-)

    1. Ehm… come si fa? 😀
      Grazie ancora Ferru, e spero di averti tra il pubblico un giorno, o perché no, vicino a me a farmi da spalla 🙂

      1. Naturalmente:-)

    • RICCARDO on marzo 19, 2012 at 10:10 am
    • Rispondi

    grazie a te marco, il libro è stato fantastico, e complimenti per le foto, avete avuto un fotografo eccezionale :))))
    riccardo

    1. Infatti c’era un fotografo in gamba, con il suo nuovo mezzo 🙂

        • RICCARDO on marzo 20, 2012 at 8:13 am

        🙂

  4. Grande, Marco! 🙂 Complimenti e che la strada sia ancora ricca di soddisfazioni. 😉

    Ciao,
    Gianluca

    PS: Ovviamente, MB rulez! ^^

    1. Tengo alto il nome della Base in Emilia 😀

  5. Complimenti e buona fortuna per il futuro, e ricordati che se quando salgo su ci vediamo voglio una copia con autografo u.u ahahah 😉

    1. Grazie Domenico. Ti aspetto?

      1. Starò dai miei zii, se li riesco a portare a modena ti farò sapere 😀

    • claudio vergnani on marzo 19, 2012 at 5:51 pm
    • Rispondi

    Io me la sono spassata, cosa che mi capita di rado. E’ stata un’ottima serata, anche se poi ho proprio ceduto fisicamente … Ma spero di rifarmi 🙂 In quanto al resto, credo che semplicemente le persone ti vogliano bene perchè lo meriti, e quindi si comportano di conseguenza.

    1. Ed è una rarità avere amici così, Hermano. Sono contento che tu te la sia spassata 🙂 Mi sto ancora chiedendo se quello che ho detto aveva una logica, non mi ricordo nulla questo giro

    • elgraeco on marzo 20, 2012 at 4:08 pm
    • Rispondi

    Grandissimo. Complimenti. E voglio una maglietta come quella! La voglio! 😀

    1. Hola! Ho già sparso per la Base il link del tipo che le fa. A prezzi stracciati tra l’altro e la qualità è il top 🙂

    • claudio vergnani on marzo 20, 2012 at 7:38 pm
    • Rispondi

    sì, sì, l’aveva, tranquillo. E’ andata peggio a me: mi hanno fatto notare che mentre ti facevo le domande ondeggiavo dalla stanchezza e mi toccavo il pacco … Boh, non ricordo nemmeno io, ma spero di no.

    1. Non ho notato l’ondeggiamento, né ovviamente la seconda cosa. Forse è stato un gioco di luci 😉

    • claudio vergnani on marzo 20, 2012 at 7:53 pm
    • Rispondi

    speriamo … Caterina e Lucia mi hanno molto cazziato e io non riuscivo a capacitarmi. Ma adesso mi fai venire il dubbio che mi abbiano preso in giro.

    1. Io la scorsa volta mi sono preso delle parole perché mi toccavo in testa…

    • claudio vergnani on marzo 20, 2012 at 8:32 pm
    • Rispondi

    della serie … non va mai bene niente …

    1. Se fai il pesce voglion la carne, se fai la carne voglion il pesce…

    • claudio vergnani on marzo 20, 2012 at 8:38 pm
    • Rispondi

    e di solito di donne si parla …

Lascia un commento

Your email address will not be published.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: