«

»

Mar 03

Top 5: cinque Clan di Vampire

Anni e anni di appassionato gioco e di quella che ormai era una seconda vita, questo è quello che Vampire rappresenta per me. E come tutte le cose della vita principale, qualcosa turba la quiete, sennò sarebbe troppo facile. A parte questo, sono ancora legato a questo gioco, nella sua prima veste, quella che comprendeva Dark Ages, Masquerade e il poco sfruttato Victorian Ages. Quindi, perché non fare una Top 5 con i miei clan favoriti? Faccio quindi questa piccola classifica prendendo per spunto gli stereotipi dei Clan.

5) Gangrel

Animaleschi, irruenti, dai forti modi ferini. I Gangrel sono sempre stati violenti e allo stesso tempo a contatto con la Bestia. E con le bestie. Nei secoli bui erano forti guerrieri simili ai berseker nordici, ricoperti di pelli e amanti delle armi che dilaniavano, ai giorni nostri, abitatori dei sobborghi delle città sempre con le armi e le catene in mano. Io ne ho interpretato uno un po’ atipico, e mi sono divertito.

4) Ventrue

Nobili e amanti del potere, stronzi e amanti del potere: le due varianti dai Secoli Bui alla Masquerade. Preferisco mille volte quelli del medioevo, in quanto almeno un po’ di aura di valore la conservavano, mentre ai giorni nostri sembravano più industrialotti e magnati della finanza, dispensatori di mazzette e burattinai. Ne ho interpretato un paio nei Secoli Bui, uno dei quali il mio primo personaggio in assoluto di Vampire.

3) Tzimisce

Affascinanti e pericolosi, modellatori di carne e ossa e sadici perversi. Che goduria fare uno Tzimisce, la vera anima del Sabbat. I Lasombra in confronto a loro, mi hanno sempre annoiato, avendo la stessa aria dei Ventrue di voler star lì a manipolare la gente, più che controllarla veramente. Apprezzo sia la branca con Vicissitudine che quella con Koldunic. Ho fatto un Koldun e mi sono sbizzarrito, alla faccia dei Tremere.

2) Brujah

Poeti guerrieri, un po’ depredati di questa immagine nella Masquerade, purtroppo. Clan che ho amato e che amerò sempre. Forti di braccio, di spirito e di mente, ma facilmente trasportati dalle passioni. Un Brujah s’incazza molto prima degli altri. Attenzione!

1) Malkavian

Ecco, questo è uno di quei Clan che la gente non ha capito e ha travisato. Per molti, i Malkavian era pagliacci. Non poteva esistere un Malkavian saggio e allo stesso tempo afflitto da qualche alienazione, se non era un clown. Appena nominavi un Malkavian, la gente ti guardava storto, perché sembrava obbligatorio che la serietà se ne andasse. Io credo invece che fosse quello con la maggior sensibilità e opportunità di caratterizzazione. Bah!

 

12 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Lucia

    I Malkavian erano anche i miei preferiti, in assoluto, solo che io mi riferisco esclusivamente all’ esperienza videoludica che non ho mai giocato di ruolo in vita mia (e leggendo tutti voi, mi sento una specie di mostro a tre teste :D)

    1. Marco Siena

      Puoi sempre recuperare Lucia, e so che avresti sicuramente delle buone carte da giocare 😀

  2. Gherardo Psicopompo

    Wow! °_° Che figa sta Top5 😀
    Io andavo matto per i Malkaviani (ah ah). Anche i Brujah spaccavano di brutto, soprattutto ne “La Masquerade”, mentre in Secoli Bui ho giocato per un sacco di tempo un Assamita della Setta degli Assassini. Bello.
    Ma il mio capolavoro è stato appunto un Malkavian Russo, Otto: affetto da schizofrenia totale, aveva una doppia personalità, e nessuna delle due era cosciente dell’esistenza dell’altra. Uno era un vampiro che spacciava coca nei sobborghi di Volgograd, l’altro… un prete con Vera Fede, cacciatore di Vampiri e Nemesi del mio gruppo. 😀
    Solo il nostro master di allora mi poteva far giocare un PG del genere XD

    1. Marco Siena

      Ahahahah, il vostro era un Narratore folle 😀

  3. elgraeco

    Dunque, io ho basato campagne che son durate tre anni solo sulle macchinazioni di Malkavian e Tremere. Ti lascio immaginare la mia predilezione. 😉
    Però, anche i Toreador hanno un posto particolare.

    1. Marco Siena

      Ricordo infatti che ne parlammo una sera in Base. Sai che non ho mai fatto un Toreador? Non so perché ma dimenticavo sempre di metterlo in mezzo alle possibili scelte. Mah!

  4. MACHETE76

    A me son sempre piaciuti i Lasombra… 😛

    1. Marco Siena

      Benvenuto 😀 Lasombra… troppo di chiesa 😀

  5. Giuda

    Malkavian e Nosferatu sono i miei preferiti, ma ho anche un debole per i Seguaci di Set che però non ho mai avuto occasione di giocare. Ho già parlato in altra sede di Gian Figo, Toreador poseur ex tronista della TV e stupido come un’arachide. Il fatto è che non riesco a stare serio troppo a lungo, forse perché la figura del vampiro cupo e figo ormai mi annoia (troppa Ane Rice durante la giovinezza, probabilmente).

    1. Marco Siena

      Ho smesso con Vampiri anche per quello: stare ore e ore con il broncio, iniziava a rompere un po’

  6. agiantis

    ma vuoi mettere la libertà di un Ravnos??! 🙂
    quanti ricordi!

    1. Marco Siena

      La libertà di un paletto nel culo 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: