Apr 24

Giornata Mondiale del Libro

Ed eccomi qui come al solito a parlare di una giornata appena passata. Come sempre, ne parlo il giorno dopo, perché quando mi accorgo che è la data X, ormai è tardi. Sarà destino? Comunque ieri lo sapranno tutti, era la Giornata del Libro e del Diritto d’Autore, istituita macabramente il 23 Aprile perché in tal giorno morirono tre scrittori importanti. Viene da toccarsi…

Libro

Orbene, so che non sono mancate le solite noiosissime polemiche sulla parola libro, quasi che uno non potesse intendere gli ebook degni di essere festeggiati. Personalmente, mi sta venendo a noia questa cosa, però vedo che ancora tanti sono pronti a sfoderare la spada in nome della carta. Poi magari vogliono salvare gli alberi. Ma questa è un’altra storia.

La palma d’oro del libro che mi è piaciuto di più finora, in questo 2012, se la contendono ben due libri, meritandosi il podio a pari merito per la scorrevolezza, il divertimento, lo stile e perché diamine, sono due libri che mi sono piaciuti. Li ho recensiti entrambi e sono QUESTO e QUESTO.
Sono inoltre contento, sempre in questi mesi, di aver potuto leggere in anteprima un romanzo di un grande amico, e a quello va la palma per il libro elettronico, visto che l’ho letto in .pdf, non essendo ancora stato pubblicato. L’interessato ha capito sicuramente.
Ho anche un premio alla mezza delusione, mezza perché l’autore era affiancato da un altro, e a quest’ultimo infatti ho attribuito la colpa. La recensione QUI

Libro

 

Palma alla palla al piede, a costo di beccarmi delle parolacce, va a Il Regno dei Lupi, terzo (anche se sarebbe il secondo) capitolo delle avventure del vecchio Martin, uomo talmente pieno di tempo libero, da descriverti anche il colore dei calzari dei popolani. Quest’uomo dovrebbe essere pagato a libro e non a parole, perché non ha misura. E poi dicono di Tolkien…
Premio all’autoprodotto va invece a Nastri di Seta di Paolo Ungheri, recensito QUI.
Aggiungo un premio extra al libro che, ahimè, temo non vedrà la luce: una serie di racconti che una persona a me cara, ha scritto ma non se la sente di far uscire. Io li ho letti, anzi, divorati e li ho trovati dei capolavori.

E questo è solo quello che riguarda questi primi mesi del 2012. Vedremo nei prossimi tempi, se qualcuno riuscirà a scalzare questi premiati dal podio.

8 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Io ho evitato del tutto quel genere di polemiche, e penso sia strano il dover indire una giornata mondiale del libro. u.u

    1. Mah, se servisse a ricordare che esistono i libri e non solo la tv… però la cosa più stramba, è che improvvisamente scopri che ci sono tanti amanti dei libri in giro. Strano che gli altri giorni non ne parlino mai 😉

    • teo on aprile 24, 2012 at 8:56 am
    • Rispondi

    era la giornata mondiale del LIBRO e non dell’ebook…giusto anzi giustissimo NON festeggiarlo…ahahahahah lo sai che io sono uno sniffatore anonimo di libri 😉
    io avrei messo il tuo libro in lista per la palma d’oro 🙂

    1. E non era nemmeno la giornata della carta 😀

        • teo on aprile 24, 2012 at 9:56 am

        la carta si può riciclare più e più volte, a differenza del tuo ammasso di ferraglia e plastica 😉 probabilmente l’ebook sarà il futuro perchè la società ce lo imporrà…come ci ha imposto l’HD, il decoder per il digitale e tra poco il 3D.
        finchè posso leggo sulla carta e se proprio devo qualche pdf…il racconto è solo in formato per ebook? kissene! un racconto in meno da leggere 😉

      1. Quando hanno inventato l’auto, sono sparite le gambe? 😉

  2. Eccoli i tre

    “El Inca” Garcilaso de la Vega,
    Miguel de Cervantes Saavedra
    William Shakespeare

    1. Brrrr… 😉

Lascia un commento

Your email address will not be published.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: