Top 5: cinque viaggi che potrei fare

In una vita ormai fatta di priorità, accurati bilanci famigliari, scelte e rinunce, ma anche tanti invitanti tentazioni, il fattore viaggio è sempre stato relegato in fondo ai miei pensieri. Sono sempre stato uno di quelli che preferisce togliersi sfizi se può 355 giorni all’anno, piuttosto che sacrificarsi per godere di 10 giorni chissà dove. Con questo non voglio dire che mi faccia schifo viaggiare, ma quei 1000 euro divisi per 12 mesi, sono 83 eurelli che metto volentieri in libri, una pizza in più, un bicchiere con un amico o altro. E come ho sempre detto, se me ne capitassero qualcuno in più tra le mani, saprei a quel punto dove indirizzarli. Per questo, ho 5 mete da visitare assolutamente, ma senza fretta.
Ribadisco, non state a menarmela che viaggiare arricchisce e tutti i bla bla bla che ne conseguono: NON ho detto che non mi piaccia viaggiare, semplicemente non essendo Rockfeller, metto i soldi altrove.

5) Giappone
Devo ammettere che dopo l’incidente, il Giappone è sceso nella mia classifica. Posso essere prevenuto, magari mi sbaglio pure e faccio allarmismo insensato. Però confesso che ho un po’ timore di portare là la mia famiglia, dopo quello che è successo. Si potrebbe controbattere che se per questo ogni giorno muore della gente in auto e banalità simili, ma se potete risparmiatevele nei commenti. Tornando a parlare di questa magnifica isola, ne sono sempre stato attratto, forse dall’immagine dei manga e cartoni e in seguito dai film nipponici che ho visto. Prima o poi, chissà…

Giappone

4) Nuova Zelanda
Dopo aver visto LotR, ho riscoperto questa terra, decisamente verde. Ho guardato in rete, sbirciato di qua e di là, e ho visto che potrebbe essere una vacanza davvero interessante. Mi devo informare ancora un po’ su quali sarebbero i luoghi da visitare, ma tempo ce n’è.

Chissà se ci sono Kiwi con arco e frecce che vanno in giro

3) Irlanda
Ma quanto mi piace l’Irlanda, che sia del sud o del nord. Da almeno una decina di anni, progetto di andare in Connemara, passare un po’ di tempo a guardare i pastori, le scogliere e ascoltare i musicisti nei pub con le pipe e i bodhráns. Di questa terra amo la storia, le leggende e tutto ciò che fa parte della cultura del luogo, compreso il gaelico. Lo sapete, no?

Bella lei

2) Scandinavia
Fatemi fare un giro per Svezia, Norvegia, Finlandia e mettiamoci pure la Danimarca, e tornerò a casa ritemprato. Freddo, freddo, freddo e… civiltà. Che lo vogliamo o no, i paesi scandinavi sono avanti anni luce rispetto a noi, con governi che incentivano l’arte già alle scuole elementari. Per questo hanno musicisti eccezionali e ora escono finalmente allo scoperto anche scrittori e registi. In più, datemi qualche ora di buio in più, vi prego. Aggiungo che la crociera sui Fiordi Norvegesi, sarà la meta del mio viaggio di nozze, il giorno che io e mia moglie decideremo di fare anche l’altra celebrazione.

Freddo e civiltà: cosa chiedere di più

1) Inghilterra e Scozia
Canterbury, Glastonbury, Edimburg, London: sono solo 4 delle città che devo e voglio visitare, noleggiando un’auto e perdendomi per l’isola. Per anni ho guardato i viaggi dell’Uomo dei Dadi, di cui ho parlato QUI, e so già che non mi limiterò a solo queste 4. Quanta storia c’è da vedere?

Si potrebbe partire da qui

Ora, i più attenti, noteranno che manca la Spagna, paese che cito sempre. Perché? Perché in Spagna mi sarebbe piaciuto viverci. Non la ritengo solo una meta da visitare toccata e fuga per una settimana, ma un luogo da chiamare casa. Questa la vedo dura davvero.

Rispondi a Kiara Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: