«

»

Mag 05

Il Balsamo di Cagliostro

Se avete voglia di visitare luoghi dal sapore di storia, racchiusi tra colli verdi dalle bellissime vedute, potreste prendere in considerazione di mettervi in auto e dirigervi verso San Leo, piccolo borgo situato nella provincia di Rimini. Nella rocca di questo borgo, venne imprigionato il visionario ed enigmatico alchimista Umberto Balsamo, conte di Cagliostro. La sua figura ha affascinato gli amanti dell’esoterismo e in seguito quelli dell’horror, per anni. Potrete visitare la sua cella dove venne tenuto fino alla morte, dare un’occhiata al paesello, mangiare in una delle osterie e infine, dulcis in fundo, procurarvi una bella bottiglia di Balsamo di Cagliostro, liquore prodotto dal Liquorificio Leardini Leonardo. A dire il vero, vista l’età del proprietario, non so se venga ancora portato avanti, però vale la pena di provarci.

Il bar Cagliostro e il Liquorificio Leardini

Accanto al laboratorio e magazzino, Leardini gestiva un piccolo bar in cui si potevano assaggiare, offerti da lui naturalmente, i prodotti del suo catalogo. Entrando, il signor Leonardo in persona, era pronto a illustrarti i prodotti, e a versare quelli che incuriosivano il cliente. Tra quelli che ho assaggiato, il Balsamo spiccava tra gli altri. Un liquore di cui andava a raccogliere personalmente le erbe necessarie per la preparazione, come faceva per il Feretrus, altro ottimo preparato.

La bottiglia, conservata gelosamente. Vuota.

E allora, perché non fare una gita fuori porta, scegliendo per una volta una meta nostrana, se vogliamo poco conosciuta (paradossalmente sconosciuta agli italiani ma non agli stranieri) e approfittare per fare un giro alla ricerca del liquore? Io e un amico temiamo sempre di non poterne bere più, perché Leardini potrebbe aver già chiuso l’attività. Incrociamo le dita, il Balsamo di Cagliostro sarebbe l’ennesima eredità abbandonata e perduta.

4 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. claudio vergnani

    dato il nome Cagliostro e l’età del sig. Leardini, se lo troverò pimpante e giovanile comincerò a preoccuparmi 🙂

    1. Marco Siena

      Se avrò occasione ci passerò quest’anno. Se lo troverò dietro al bancone pronto a muoversi all’apertura della porta come al solito, farò una giusta scorta di Balsamo. Magari è davvero quello il trucco.

  2. Mara

    L’amico di cui parli, io lo conosco bene!!!!!
    Antichi sapori e arti di una volta che pian piano stanno scomparendo a nostro discapito! Se troverai il signor Leardini in forma smagliante e ringiovanito tu e il tuo amico potrete ben dire di aver fatto una buona scorta (già bevuta!!!) dell’elisir di lunga vita ;-)!

    1. Marco Siena

      Ho il sospetto anch’io che quello sia un Balsamo di lunga vita. Nel caso, sarebbe meglio fare una scorta per arrivare al secolo 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: