«

»

Ago 25

Russian Spring Punch

Sempre alla ricerca di cocktail per combattere questo caldo che non se ne va, sono incappato in questo Russian Spring Punch. Questo cocktail, appartiene infatti a quella categoria definita sparkling. Cocktail freschi e dissetanti , di quelli che li bevi e poi pieghi le gambe chiedendoti il perché e il percome. Un altro motivo perché l’ho scelto, è per uno dei suoi ingredienti che nemmeno a dirlo senza rischiare di ripetermi, è la vodka. In questo periodo credo di essere formato al 50% di acqua, un 30% di vodka e l’altro 20% di succo di arancia. Sono quasi uno Screwdriver ambulante. Ma andiamo alla ricetta, che si fa tardi.

2,5 cl di Vodka
2,5 cl di succo di Limone (si raccomanda fresco)
1,5 cl di Créme de Cassis
1,0 cl di Sciroppo di zucchero
q.b. di vino bianco frizzante (Prosecco o Spumante)
La ricetta IBA prevede anche una fetta di limone per guarnire e una mora, ma io non amo le cose che galleggiano all’interno del bicchiere.

Avete sete?

Ora, se qualcuno non sa cos’è la Créme de Cassis, stia tranquillo, non lo sapevo nemmeno io prima di oggi. A questo servono a volte le ricerche sulla rete per scrivere post, a conoscere cose nuove. La Créme de Cassis è un liquore rosso dal sapore di ribes, di origine francese. Mi sto chiedendo se sia facile reperirlo qui. Nel caso, fatemelo sapere.

6 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. ferruccio

    Parafrasando “Trinità”
    questo mi è nuovo non l’ho mai bevuto:-9

    1. Marco Siena

      Ieri sera ho trovato in un locale il Kir e stavo per chiedere al barista di farmi il Russian Spring Punch. Poi non ho voluto passare per un rompipalle e ho lasciato stare 😉

  2. Messer Sottile

    Maledizione, volevo provarlo, ho la crema di Cassis, ma al momento sono senza vino bianco! Rimedierò al più presto.

    1. Marco Siena

      Fallo, prima che venga freddo 😀

  3. Fabri

    Stuzzichi la mia attuale e felice deriva alcolica

    1. Marco Siena

      Questo te lo consiglio davvero. Ma attenzione, è uno di quelli che frega: lo bevi in due sorsi e non te ne accorgi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: