Set 12

11 risposte per Mr Psicopompo

Mi è capitato in due occasioni di venire nominato in questo simpatico meme, in cui si doveva rispondere a 11 domande e farne altrettante a ignari blogger. Ignari finché non si vedevano nominati. Nel primo caso QUI, ho fatto le domande, nel secondo QUI, ho solo risposto. Anche questa volta, mi limiterò a rispondere alle 11 domande, postemi dall’amico Gherardo Psicopompo del blog Draghi d’Ottone e Nani con la Scopa.
E ora, è tempo di risposte!

Siamo a 33, in pratica

  1. Per cosa (o chi) saresti disposto/a a morire?
    Non ho dubbi: per mia figlia. Lei viene davanti a tutto, e mia moglie concorderà che la precedenza le va data.
  2. Per cosa (o chi) saresti disposto/a a uccidere?
    Posso dire che ucciderei per mia moglie e per mia figlia, se dovesse servire a proteggerle. Non guarderei in faccia nessuno se si introducesse per dire in casa mia. No remorse.
  3. Dove (e come) ti vedi tra dieci anni?
    Spero di realizzare almeno in parte i progetti che ho, o mantenere almeno lo standard che ho ora. Se da un lato mi auguro di fare un lavoro che mi soddisfi al 100%, dall’altro mi accontenterei di continuare la vita che faccio ora.
  4. Qual è il romanzo/racconto che vorresti aver scritto?
    Ce ne sono tanti. Rischiando di essere ripetitivo per chi mi conosce, The Road di Cormac McCarthy per l’estero, e il 18° Vampiro di Claudio Vergnani per l’Italia.
  5. Se fossi nato/a in un’altra epoca, quale sarebbe? E chi saresti stato/a?
    Per molto tempo mi ha affascinato il periodo dei Secoli Bui, da folle amante del fantasy che ero e che sono tuttora. Adesso però, ho una predilezione per il Vittoriano inglese. Sarei stato un gentiluomo inglese? Forse, perché no.
  6. Qual è il libro più brutto che tu abbia mai letto?
    Non ne ho letti di così orrendi, tranne un paio. Il primo che mi viene in mente è quello della Strazzulla di cui non ho voglia nemmeno di cercarne il nome su internet. Posso aggiungere anche Non mi uccidere della Palazzolo, chiedendo scusa visto che è scomparsa da poco. E toccando un mostro sacro, Delitto e Castigo mi ha devastato le pa@@e per settimane.
  7. L’acquisto del 2012 di cui sei più soddisfatto/a.
    Non è stato un gran anno di acquisti, non come lo scorso. Se non fosse che me lo ha regalato mia moglie e quindi non l’ho materialmente comprato io, direi l’Ukulele. Sennò indicherei il baule con la Union Jack stampata sopra che ho comprato sabato. Dà un tocco in più al mio nuovo studio.
  8. Secondo te perché ai gdr (non virtuali) ci giocano solo i nerd?
    Mah, dura da spiegare. Diciamo che i GDR fanno parte del mondo e degli interessi di una categoria di persone, che non si accontenta della pappa cotta che passa il convento. Gente che non si limita a truccare motorini o a dare due calci a una palla, ma che hanno anche voglia di far correre la fantasia. Siamo sicuri però che ci giochino solo in nerd?
  9. Qual è il supereroe più forte?
    Sarò sincero, non me ne intendo tanto, se non per quello che ho visto al cinema. Posso dire Dare Devil che mi piaceva fin da bambino e Thor, di cui ammiro molto di più la controparte mitologica.
  10. Un meteorite ti colpisce in fronte, e ottieni un superpotere. Quale?
    Hai presente quel tipo del film Jumper? Ecco, io voglio quello. Mi basta e avanza.
  11. Secondo me non è giusto che l’opinione (e anche il voto) di un pirla qualsiasi conti esattamente allo stesso modo dell’opinione di un sapiente. Sei d’accordo con me o pensi che io sia una pericolosa minaccia per la democrazia?
    Per la democrazia non saresti una minaccia, ma sicuramente un elemento che ha posto una domanda, sottolineando un problema reale. E questo problema, a essere una reale minaccia per la stabilità , e andrebbe arginato. Guarda lo sfacelo degli ultimi vent’anni…

 

 

7 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Condivido in pieno il superpotere u.u

    1. Davvero, mi basterebbe quello per fare solo quello che mi piace tutto il giorno. Dimezzerei pure i tempi di lavoro, nel caso fossi così folle da continuare a volere un impiego…

  2. Grazie per aver raccolto la palla! 🙂
    È davvero interessante vedere come l’avere una famiglia ti cambi certe risposte praticamente sempre…
    A parte per il libro della Strazzulla, che fa cagare a grandi e piccini, scapoli e ammogliati! 😀

    1. Il libro della Strazzulla è un mistero, davvero. Un qualsiasi giocatore di ruolo alle prime armi, lo smonterebbe in due secondi. Come diamine è successo che sia uscito per una casa editrice importante, in hard cover e con tutta la campagna pubblicitaria annessa a seguito?

  3. Che pirla!! Ho dimenticato di rispondere!!

    1. Sei sempre in tempo 😀

      1. vero… 🙂

Lascia un commento

Your email address will not be published.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: