Set 16

Primo giorno nel mio studio

Finalmente mi sono rimesso alla mia postazione fissa. L’ultima volta che l’ho usata, credo fosse stato intorno al 23 maggio, o giù di lì. Prima cosa, alla richiesta di inserimento password, ho avuto un momento di buio. Ho inserito un primo tentativo e ho fallito. Provato il secondo, picche. Per fortuna il terzo è andato a buon fine. Appena entrato, mi sono trovato disorientato. Alcune cose sul desktop non ricordo cosa siano, e mi sembrava di essere un tizio che arriva in una città nuova e deve trovare una farmacia. Una cartella di là, un’icona di collegamento lì, e io a chiedermi che diamine fossero. Ce ne sono un paio che non ho propria idea di cosa siano, o se debbano rimanere lì per qualche strano motivo.

Il mio desktop incasinato, anche dopo una prima pulizia

Per tacere poi del fatto che non ho una connessione adsl, bensì una chiavetta della 3 provvisoria, che andrò a testare quest’oggi, imprevisti permettendo. Questo mi fa pensare a quanto sia ormai indispensabile che il computer sia collegato in rete per poterci lavorare, anche solo per le cose più semplici. Naturalmente esistono casi eccezionali, tipo quello di lavorare con un word processor, e scrivere, scrivere e scrivere. Anche se potrebbe divenire necessario documentarsi, e anche qui la rete verrebbe in aiuto, accelerando i tempi di accesso alle informazioni. Per questo, dovrò portare pazienza un paio di settimane, finché non avrò la connessione definitiva.
Nel frattempo, avviso i lettori che continuerò a postare regolarmente, anche se in una forma ridotta e snella, con un’immagine al massimo per non esaurire gli MB a disposizione nella chiavetta e non trovarmi a dover ampliare il contratto. Grazie a tutti coloro che mi hanno seguito in questi mesi e che lo continueranno a fare in futuro. Keep in touch!

6 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Grande, Marco! 😀

    Vedrai che pian piano ti riabituerai a tutto. Un abbraccio a te e alla tua famiglia. 🙂

    Ciao,
    Gianluca

    1. Mi sto già adattando a questa casa, quasi come un Borg 🙂

  2. Vai Marco, il cammino verso la stabilità è a buon punto!
    Cmq anche io, se sto parecchio tempo lontano dal pc, mi ritrovo con roba che non sapevo nemmeno di avere…

    1. Mi manca solo la connessione e poi sono operativo al 120% 🙂

  3. allora auguri per la tua “nuova” postazione! magari è il momento di far fuori tutto il vecchio che trovi in giro e cominciare qualcosa di nuovo!

    1. O di riadattarlo e trasformarlo 😉

Lascia un commento

Your email address will not be published.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: