«

»

Set 25

Un vecchio studio

Post veloce e frivolo, nato dopo aver spulciato all’interno di una vecchia cartella di foto. In mezzo a tante, ho trovato un paio di scatti del mio vecchio appartamento, risalenti probabilmente al 2005/2006. Dico probabilmente, perché la data che mi rimanda il pc per quanto riguarda la creazione, è il 2002. Io in quell’appartamento mi ci sono trasferito nel dicembre 2004, quindi credo che sia improbabile che l’abbia potuta scattare due anni prima.
A parte un po’ di nostalgia, noto che lo studio, ehm, era a uno stadio molto selvaggio, con tavoli disposti per la stanza in modo da poter giocare in lan occasionalmente. In quel periodo infatti, ci scappava qualche birra davanti a un Call of Duty 2 o a un Soldier of Fortune, in 3 o 4 giocatori. All’inizio invece, quella stanza era dedicata ai Gdr, ma per qualche lamentela condominiale, abbiamo dovuto migrare in altri lidi, finché poi tutto è andato a quel paese e il gruppo di gioco si sciolse. Guardando bene in giro per la stanza, ci sono cose che nemmeno ricordo o riconosco, tipo ciò che è visualizzato sullo schermo. Ci ho messo un po’ a riconoscere la scatola sulla destra, che conteneva un alimentatore appena montato.

Che caos!

Come potete immaginare, in quel periodo vivevo da solo, e lo studio diventava anche il posto dove buttare le cianfrusaglie o appoggiare quelle cose che prima o poi finiscono in garage. Una specie di zona di transito insomma. Mi dispiace un po’ di avere pochi scatti di quella casa, dove rimasi per quasi 7 anni. Ho solo questa foto e altre due, scattate con la mia vecchia Nikon e di cui non ricordo nemmeno il motivo. Bisognerebbe scattare foto, più spesso e di più cose, soprattutto ora che abbiamo l’opportunità di farlo con le macchine digitali. Se non avessi fatto queste fotografie, quel vecchio e caotico studio, sarebbe rimasto solo nella mia memoria.

P.S. quella stanza, nell’estate del 2008, venne trasformata nella stanza di mia figlia…

6 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. ferruccio

    Eh i ricordi:-)

    1. Marco Siena

      Troppi, tanti, e pure ammiccanti!

  2. Andrea

    La mia camera di Mezzomerico(16-20anni) dove stavo con i miei.
    Il paese è sperduto in mezzo ai campi: d’estate lo coprono le zanzare e d’inverno la nebbia.
    E’ praticamente invisibile, anche per google heart.
    Della mia camera da sbarbo non ho nemmeno una foto, ma ho la testa piena delle sue immagini: gli amici, la mia chitarra elettrica, la donna che ho sposato e… di cose che so solo io.

    1. Marco Siena

      Io non ho nessuna camera integra, solo qualche foto 🙁

      1. Andrea

        Per il tuo cervello è tutto.
        Riprenderanno forma in quelche scritto, ne sono sicuro 😉

      2. Marco Siena

        Tu mi conosci davvero bene ormai, Amico mio 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: