Ott 24

Smartphone, Tablet, E-Reader

Inquietante che nel 2012, si confondano ancora apparecchi elettronici, specialmente quando si parla di lettura digitale. Questo avviene purtroppo anche tra i giovani, e non solo tra gli anziani che potrebbero effettivamente fare confusione. A qualcuno sembrerà strano, qualcuno invece rimarrà shockato, dallo scoprire che Smartphone, Tablet e E-Reader, non sono lo stesso apparecchio.
Eh no, sono 3 cose diverse, che possono avere in comune alcune cose, ma che in realtà hanno una funzione specifica di base che li rende diversi tra di loro. Non ci credete? Guardiamo un po’ insieme.

Se vi sembrano uguali, avete bisogno di uno specialista…

Smartphone

Io amo Blackberry e Nokia. Fix moi la paix!

Dopo l’era dei cellulari classici, sono arrivati gli Smartphone, quei telefoni che oltre a mandare sms a rotta di collo e fare chiamate, ci permettono di avere un piccolo, piccolissimo ufficio in tasca. Fanno foto, aprono documenti di Office, pdf, hanno apps per farvi passare il tempo. Però, parliamoci chiaro, anche il telefono con lo schermo più grande, è inadatto a fare altro se non chiamare e fare qualche giochino. Ottimi se volete fare filmati e foto, d’accordo, ma non ci potete leggere un libro, per carità. Il più diffuso, sembra essere l’IPhone. Credo.

Tablet

Questo in realtà è il Vodafone Android che ho preso con i punti della benzina. Il Galaxy è sotto carica per lavoro.

Dio, stare qui a spiegare che cos’è un tablet, è imbarazzante, quanto usarlo mentre siete in giro. La gente vi guarda come un alieno, credendo che stiate facendo chissà cosa. Io ne ho uno della Samsung, e lo uso principalmente per lavoro, usando l’agenda, controllando mail e navigando su internet. Molto utile anche per le mappe contenute. Da questo simpatico aggeggio, che ha uno schermo da 10.1″, controllo anche il blog, ma soprattutto, mostro immagini promozionali ai clienti. Ebbene, tra i formati letti dal tablet, vi è anche il .jpg, e questo vi dovrebbe suggerire una cosa: i fumetti a colori posso essere letti da tablet, essendo però consci che la retroilluminazione dello schermo stanca la vista quanto il vostro pc. Non adatto a leggere libri, soprattutto se siete lettori voraci. P.S. in alcuni casi, come l’Ipad, si può anche usare come telefono. Da qui la classica confusione IPad/IPhone/IPod, tre apparecchi che vengono confusi senza ritegno.

E-Reader

Guardate in alto a destra! Cosa vedete?

Uno degli oggetti più intelligenti creati per i lettori. Io posseggo un Sony da 6″, con la scocca in alluminio. Niente retroilluminazione, tecnologia e-ink, legge un sacco di formati e, udite udite, potete sottolineare, prendere appunti e note, fare persino le orecchie alle pagine. Ah, non lo sapevate? E allora che diamine stavate a cianciare sulle orecchie, sullo sfogliare ecc… sì, perché non tappate, sfogliate! Questo è lo strumento più adatto per leggere un libro elettronico, poche storie. Quindi quando si parla di ebook, si intende che vadano letti qui. Sennò, perché non ve li leggete da pc e piagnucolate un po’ del fatto che vi fa male agli occhi?
N.B. Non serve a telefonare, non serve a guardare film e non invia email! Ci si legge e stop!

Menzione speciale:
Netbook

Che ci crediate o no, c’è chi confonde un netbook con un tablet. Il netbook è un piccolo pc portatile, su cui è montato un sistema operativo identico a quello del vostro fisso. È la stessa cosa, cioè un pc, solo più piccolo, meno potente, con una batteria che dura nulla. Comodo per ambiente professionale, ma non per altro. Se volete giocarci, modificare foto, filmati, guardarci film, orientatevi verso altre cose.

10 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Ah!
    Io pure c’ho il Sony da 6 pollici. Lo presi direttamente dal sito del produttore perchè al negozio più fornito di zona mi dissero “Ah, se vuoi leggere i libri elettronici puoi prendere questo” indicandomi un tablet.
    “Ehm, no. Non vogio navigare, per quello ho il pc, voglio solo leggere!”
    E dopo essersi scambiati un’occhiata alla “ma questo è pazzo” si sono illuminati “Guarda, c’è questo ma è l’ultimo rimasto” riferendosi al primissimo lettore Sony da 5 pollici.

    Siam sempre lì Marco, gente che non legge non sa nemmeno di cos’è che parli.

    1. La confusione tablet ed e-reader, è spaventosa. Io sono rassegnato ormai!

  2. Ho comprato l’ereader a gennaio 2011, un Cybook con sistema e-ink ed è uno degli acquisti migliori che abbia mai fatto! Ora è uscito anche il modello a colori e con qualche opzione in più, ma mi tengo il mio che mi basta e avanza, non dovendo leggere fumetti o testi con foto artistiche. Quanto al telefono, ho anch’io uno smartphone LG, ma l’ho preso solo perché c’era un fortissimo sconto, altrimenti avrei preso un “semplice” telefono per le sole chiamate; ma visto che il prezzo era praticamente identico… Il tablet, invece, mi è stato regalato per natale lo scorso anno; un Akai con sistema Android, e lo uso solo per scrivere e portare in giro qualche foto quando vado da parenti e amici. Tutti apparecchi utili ma, almeno per le mie esigenze, non indispensabili, tanto è vero che su nessuno ho un collegamento ad internet.

    1. Tranne l’e-reader, tablet e smartphone li uso molto per lavoro. Per quello ho contratti con sim gemelle con navigazione inclusa, per poter anche controllare e inviare mail quando sono fuori casa.

  3. C’è una tale ignoranza in giro che risulta quasi inconcepibile…
    Ottimo post, anche se ho paura che ci vorrà ancora molto prima che la massa capisca le differenze fra i vari strumenti…

    1. Non faranno in tempo a capirlo. Il mondo si muoverà e gli italiani compreranno solo quello che gli dicono di comprare. Adesso ci pensa il nostro editore nazionale a far comprare un e-reader alle casalinghe lettrici da spiaggia.
      (senza offesa per le casalinghe, per le lettrici e le spiagge)

  4. Per leggere ho il kindle e-ink, mentre come tablet ho il kindle fire con sistema operativo Android. Come cell sono al mio terzo Android, un HTC One S. Devo dire che li uso tantissimo tutti e tre. Pero’ capisco che ci sia gente che non distingua uno dall’altro. La mia mamma per esempio, che ha quasi 80 anni, e usa il cell solo per telefonare 😀

    1. Anche mio padre, per dire, che ne ha 78 e ha un un Ericsson :-D(non Sony Ericsson, bada bene)

        • laric on ottobre 25, 2012 at 2:32 pm

        Però mia suocera, che ha 70 anni, ha da poco scoperto il tablet. Voleva a tutti i costi qualcosa per andare su internet, guardare le ricette, ascoltare la musica. Il figlio, che poi sarebbe il mio fidanzato, le ha preso un tablet android modificandolo in modo che lei abbia tutto quello che le serva sulla schermata principale e che non possa fare danni nemmeno inavvertitamente. Insomma, qualche anziano che si lancia c’e’ :-p

      1. In compenso, mia figlia usa il tablet da mesi, e ha solo 3 anni e mezzo. E non fa guai, come farebbe un adulto inesperto. Seleziona da sola i suoi giochi, prova Tetris, Draw Something e scrive pure. 😀

Lascia un commento

Your email address will not be published.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: