«

»

Nov 01

Il Compare di Bevute di Novembre: Charles Dickens

Ed ecco il mio ospite di Novembre, il Compare di Bevute che mi terrà compagnia per tutto il mese. Non è una novità la mia passione per il romanziere inglese. Ovviamente, con Charles Dickens, non potrò che bere Brandy con acqua calda, bevanda consumata nel suo Circolo Pickwick dall’allegra combriccola.
Ma chi era Dickens? Tanto si è detto, e forse è uno dei primi casi di romanziere senza istruzione alle spalle, che sia passato alla storia. Costretto da bambino a lavorare in fabbrica, per poi interrompere gli studi e finire a fare il tirocinio comunque in uno studio di avvocati. Un uomo dal grande talento, che gli verrà riconosciuto, fortunatamente.

Charles “Boz” Dickens

Maestro della prima persona, attento narratore dell’epoca vittoriana, Dickens riesce a essere attuale ancora oggi, grazie al suo linguaggio leggero e ironico, seppur drammatico in alcuni ambiti. Ancora oggi c’è molto da imparare nella sua costruzione dei personaggi, tutti con una loro vita, una loro psicologia e le piccole manie. Non potete di certo confonderli tra loro.
La bibliografia è davvero lunga, ve la riporto anche se non l’ho letta tutta nemmeno io.

  • Il Circolo Pickwick
  • Le avventure di Oliver Twist
  • Nicholas Nickleby
  • La bottega dell’antiquario
  • Barnaby Rudge
  • Martin Chuzzlewit
  • Dombey e Figlio
  • David Copperfield
  • Casa desolata
  • Tempi difficili
  • La piccola Dorrit
  • Racconto di due città
  • Grandi speranze
  • Il nostro comune amico
  • Il mistero di Edwin Drood

    David Copperfield

E questo solo per quanto riguarda i romanzi. Sono in circolazione anche un buon numero di racconti, per non parlare degli adattamenti cinematografici dei suoi romanzi. Il suo racconto più famoso e più citato? Sicuramente Canto di Natale (A Christmas Carol), visto in tutte le salse, dalla versione Disney, a S.O.S. Fantasmi di Richard Donner.

Un’edizione del Circolo Pickwick

Cosa dire se non che Dickens è da leggere attentamente, divertendosi allo stesso tempo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: