«

»

Feb 16

Un brindisi a 1, il troll timido e arrabbiato

Oggi per la rubrica Drink n’ Eat, parliamo di brindisi, il rituale vecchio come il mondo già usato in epoca romana per ingraziarsi gli dei durante i pasti. Infatti la classica esclamazione prosit è una esclamazione latina che significa più o meno “sia a favore” o “sia favorevole”. Beh, credo che tutti voi portiate avanti questa tradizione quando si beve in compagnia o per celebrare un evento, che può essere la fine dell’anno, un successo sul lavoro o anche semplicemente il piacere di essersi ritrovati per l’occasione.
Esiste anche una variante, che si usa esclamando “alla salute di chi mi vuole male.”
Ne approfitto quindi per brindare a 1, il mio primo e simpatico troll, che si è affacciato al mio blog dopo un anno e mezzo che bloggavo senza nessuno della sua specie all’orizzonte.
A dirla tutta, 1, così si è firmato creando un finto indirizzo mail, mi ha strappato un sorriso di prima mattina, con la sua frase che merita di essere pubblicata qui, perché a differenza sua, non mi nascondo dietro un 1.

cristo, scrivi veramente col culo

 

E non dico che non abbia ragione, potremmo pure parlarne, visto che faccio quello che posso con i pochi mezzi che ho, ma come fai a rispondere a 1, che ha qualcosa di primordiale, qualcosa di indefinito. Sarebbe come parlare con un’entità sconosciuta o una macchina. 1, cazzo, non è un nome!

Mi tocca immaginarti così

Mi tocca immaginarti così

Ebbene, 1, che credo di aver interpretato nei seguenti modi:

  • 1 come 1 secondo, il tempo che si è speso per educarlo
  • 1 come il neurone che gli gira e rigira solitario nella testolina
  • 1 come il giorno che ha perso per cercare di capire un film e non ci è riuscito
  • 1 come i film che ha capito in vita sua, e forse era Bambi

ha ben pensato di mettersi alla ricerca della spiegazione di un film che non capiva. Si dava perfino i pugni in testa per vedere se servivano a fargli chiarezza. Nulla, alla fine si è arreso, e si è messo in rete a cercare una spiegazione, un’anima gentile che gli confermasse che il film era difficilissimo da capire e interpretare. Purtroppo è finito sul mio blog, il blog di una persona cattiva che gli ha detto che il film è di una banalità pazzesca, che non c’è nulla da capire perché è facile facile, terra terra.
La sua reazione è stata incontrollabile, e rosso in volto, ha buttato giù la frase sopra.
Come mi sono permesso di insinuare che il film è semplice da capire?

Cin cin 1!

Cin cin 1!

Comunque sia, 1, è stato breve ma intenso il rapporto tra noi, perché io pubblico tutti i commenti, ma non di quelli che non si rivelano, che non dicono chi sono. Se tu mi avessi scritto che sono una testa di cazzo, ma con un’identità vera, ti avrei pubblicato il commento e ti avrei pure risposto. Invece così, bye bye, bad guy…
P.S. nel caso, chiedi in farmacia, lì vicino a casa tua. Forse hanno ancora qualche bustina di Sviluppina, in modo che quando guarderai un film, lo capirai…

11 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. ferruccio

    comunque Uno è mica male come nickname – sembra un Borg di Star Trek

    1. Marco Siena

      Un Borg difettoso che non riusciva a capire un film sempliciotto come quello 😀
      Buona interpretazione, Ferru 😀

    2. Giuda

      Un borg solitario è a rischio di rimanere disconnesso dal network, e quindi per definizione difettoso e da riassimilare. Perciò, anche come borg, 1 sarebbe una pippa. XD

      1. Marco Siena

        Un Borg che cercava di riconnettersi alla collettività, perché da solo non riusciva a capire un film elementare, tra l’altro 😀

  2. claudio

    Prosit!

    1. Marco Siena

      Alla tua Hermano! In attesa di poterlo fare dal vivo 😉

      1. claudio

        senza 1

      2. Marco Siena

        Oppure lo prendiamo con noi e gli spieghiamo come gira il mondo. E il film.

      3. claudio

        🙂

  3. Giuda

    Maledetti trolls, che tornino a infestare i blogs norvegesi. Prosit! 😀

    1. Marco Siena

      Alla tua! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: