«

»

Mar 01

Il Compare di Bevute di Marzo: Neil Gaiman

Febbraio è stato un mese corto, e mi tocca salutare anzitempo Terry per lasciare spazio al Compare di Bevute di Marzo. Ebbene, visto che ho parlato di lui pochi giorni fa QUI, e che sta per uscire il suo nuovo romanzo, ovviamente per ora all’estero, questo mese non potevo che ospitare mr. Neil Gaiman, uno degli autori che riempie con una sezione dedicata la mia libreria. Tenete conto che sto ancora aspettando di avere tra le mani tutto Sandman, visto che non riesco a trovarlo a un prezzo umano.

Neil Gaiman

Neil Gaiman

Ho scoperto Gaiman forse tardi, all’uscita di Stardust, comprato a scatola chiusa. Fu la copertina? Fu la sinossi? Non ricordo, so solo che da lì recuperai il materiale precedente e mi allineai con le uscite. Vi dirò, compro e leggo volentieri anche i suoi libri per ragazzi, quelli insomma che dovrebbero essere dedicati a una fascia d’età diversa dalla mia. Il dovrebbe è d’obbligo, perché non leggere quei libri è un vero peccato.

La copertina di Stardust

La copertina di Stardust

La specialità di Gaiman, è creare storie al di fuori dei soliti schemi, storie visionarie che assomigliano a sogni e a incubi, dove anche ciò che è irreale si fonde con il reale, tanto che tutto sembra normale.
Difficile quindi consigliarvi solo un testo suo. Piuttosto, prendetene uno, e leggetelo. Poi decidete se fa per voi o noi. Gaiman potrebbe non essere per tutti, se vogliamo, ma chi lo prova, difficilmente lo abbandona.

Gaiman è anche sceneggiatore per la tv

Gaiman è anche sceneggiatore per la tv

Una nota importante, è che Neil è un caso unico di autore che non si schiera contro l’editoria digitale, per nulla spaventato dal fatto che i suoi libri possano essere piratati. In un’intervista infatti, ha affermato che trova molto utile che i suoi libri vengano diffusi gratuitamente, perché lui la considera pubblicità. In Russia, paese in cui ha avuto i maggiori riscontri di pirateria, ha notato che le sue vendite sono paradossalmente aumentate. Neil è uno che vede il futuro, anche se farsi rispondere a un tweet è un’impresa…

2 comments

  1. Attianese Domenico

    Gaiman è un mito.
    Il primo libro che lessi fu American Gods, e con il mio amore verso la mitologia, puoi immaginare come lo divorai.
    Da allora recupero e divoro tutto di suo, ho anche tutto Sandman LOL, avendo anche io una sezione dedicata in libreria x’D.
    Potrei continuare a lodarlo per ora, ma facciamo che mi dici quando vi vedete, che vengo a prendermi una birra anche io con voi 😉

    1. Marco Siena

      Sai che stavo pensando una cosa? Se Gaiman fosse nato per sfiga in Italia, ora sarebbe lì a spinger carrelli nel parcheggio di un supermercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: