«

»

Apr 23

Recensione Libro: oggi no

Questa settimana salta la recensione del libro, come ormai mi ero abituato a fare da un po’ di tempo. Non salta perché non ho letto nulla, ma perché ho deciso tempo fa di non recensire negativamente, se mi è possibile, qualcosa. In questo caso avrei dovuto stroncare il libro, l’autore, l’editore e tutto il carrozzone.
Perché? Semplicemente perché questo libro, di cui non farò il nome nemmeno sotto tortura, è il chiaro esempio di quello che dicevo QUI.

libri

Non posso davvero credere che un prodotto del genere, carente sotto ogni punto di vista, sia come coinvolgimento, costruzione dei personaggi, ideazione e realizzazioni di intrecci che starebbero alla base della trama stessa, abbia venduto così tante copie. O meglio, mi sono fatto l’opinione che magari a una fetta di lettori, quelli occasionali, il libro non avrà dato una cattiva impressione. È come l’acqua, incolore e insapore, e come acqua scivola via, strappando però qualche sbadiglio.

Lettore adatto per il libro 1

Lettore adatto al libro 1

Purtroppo ho avuto così la riconferma che l’editoria da autogrill, quella con le copertine belle, rilegate, con fascette altisonanti, molto spesso è un bel involucro vuoto. E su questo dovremmo riflettere una volta di più, per renderci conto che è il contenuto a fare il libro, non il supporto su cui lo leggiamo.

Lettore adatto al libro 2

Lettore adatto al libro 2

Ultima nota: ho avuto la riconferma che il libro è pessimo, dopo aver visto una video recensione, dove la tizia che lo recensiva positivamente, affermava: «Mi sono molto divertita a leggere questo romanzo.»
Niente di male, se l’intento fosse stato quello di divertire, ma essendo un thriller, credo che la reazione e l’opinione dovrebbe essere espressa in modo diverso dal “divertirsi”. Mah…

10 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Andrea

    Io lo so che libro è! 50 sfumature di grigio! HAHAHAHAHA!!!!!!!!!!

    1. Marco Siena

      Penso che sia allo stesso livello…

  2. Marco Smò

    Se hai speso soldi, per come la vedo io, dovresti dire chiaramente come la pensi, facendo nomi e cognomi.

    1. Marco Siena

      Mah, sono sempre del parere che già va male l’editoria italiana, se poi critico pure gli scrittori di ‘sto paesello, mi sento in colpa. E poi ripeto, ho visto che al lettore da 1 o 2 libri l’anno è piaciuto.

  3. Marco Smò

    No. Si tratta della TUa opinione e non della verità assoluta.
    Si spera che chi legge un blog abbia l’intelligenza di capirlo.
    Se poi è davvero lammerda dillo chiaramente.
    A me capitò con un “libro omaggio” che ho poi messo nei “pesi pessimi”. Un vero schifo.
    Se la CE crede nel suo prodotto -così come nello scrittore- non è di certo la tua opinione a essere determinante.
    E poi, tornando a un vecchio discorso, quello è pur sempre un “prodotto”, un oggetto che hai comprato con i soldi che hai guadagnato.
    Soldi che, insieme al tempo che gli hai dedicato devi per forza concludere, sono andati sprecati.
    Tempo e denaro. What else? 😉

    1. Marco Siena

      Non hai tutti i torti, e pensando che alla fine non si può nemmeno considerare esordiente vero e proprio visto che ne hanno fatto un caso editoriale, varrebbe la pena di dirla tutta. Più che altro vorrei capire chi lo ha letto cosa e lo ha apprezzato, che cazzo ha letto finora. Voglio dire, usare l’aggettivo “divertente” per prodotti che non dovrebbero esserlo, equivale al dire “simpatica” quando la tua morosa è un cesso.

  4. Marco Smò

    Ah, quindi sarebbe pure uno “famoso”.
    Dì la verità: hai paura che tutti i suoi “fenz” si scatenino sul tuo sito.

    1. Marco Siena

      Ahahah, ci mancherebbe, suoi fans leggono un libro all’anno, non credo abbiano tempo di leggere un blog, troppa fatica 😀

  5. Marco Smò

    E allora daje, dimme de chi parli!

    1. Marco Siena

      Al massimo te lo dico in pvt 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: