Cronos (recensione)

Primo cortometraggio di Guillermo del Toro, che vede tra l’altro per la prima volta insieme due suoi attori ricorrenti: Ron Perlman e Federico Luppi. Trovarlo è stato meno facile del previsto, tra l’altro recitato mezzo in inglese e mezzo in spagnolo, con sottotitoli. Già in questa pellicola che ha vent’anni tondi tondi, la classe del regista messicano si vedeva.

tumblr_mlwecwrjBE1r1xr8bo1_500

Trama

Un anziano antiquario, rinviene per caso in una statua raffigurante un arcangelo, uno strano congegno a carica, che una volta azionato, rivela diversi aculei che penetrano nella sua carne. A poco a poco si rende conto che a ogni contatto con questi pungiglioni, il suo corpo ringiovanisce, ma aumenta anche la sua sete di sangue. Ma qualcun altro è alla ricerca dello strano artefatto e non esiterà a farsi vivo…

cronos_16

Considerazioni

Un buon film, non perfetto forse, ma considerando il budget possiamo consideralo un piccolo gioiellino. Ci sono alcune parti che lasciano spazio a qualche critica, forse dovute a un taglio e montaggio finale, ma questo non inficia il giudizio sul film.
Ovviamente a farla da padrone, oltre alla regia di Del Toro, anche i due attori antagonisti del film, Luppi e Perlman, perfetti nei ruoli e ottimi interpreti, che danno vita rispettivamente all’antiquario e ad Angel de la Guardia, nipote del magnate che ricerca il congegno per allungarsi la vita.

tumblr_mlbwn1YAlS1s9rgiho1_500

Si potrebbe liquidare la storia come un film sui vampiri, quando in realtà si va oltre alla definizione. Un mix tra alchimia, mitologia e anche folklore se vogliamo, scritto direttamente dal regista. Interessante anche la citazione a uno dei più misteriosi autori di trattati alchemici del secolo scorso, qui in veste di costruttore del congegno e primo immortale a beneficiare dei suoi effetti.
Non potevo aspettarmi di più da questo film, che consiglio di recuperare e guardare, contestualizzandolo ovviamente.

9 comments

Skip to comment form

    • Claudio vergnani on Mag 6, 2013 at 8:52 am
    • Reply

    ha vent’anni … non ne avevo mai sentito parlare …

    1. Ho dei dubbi che esista persino una versione per il nostro paese.

        • Claudio vergnani on Mag 6, 2013 at 1:36 pm

        (Voce di Batman): “Andrò a cercarlo”.

      1. Ma la voce di Batman quella roca e con la zeppola?

        • claudio on Mag 6, 2013 at 11:50 pm

        esatto. E nessuno lo riconosce. Come Zorro, che nemmeno nascondeva i baffetti.

      2. E quando lo riconoscono, lui continua a parlare con la stessa voce 😀

        • claudio on Mag 7, 2013 at 10:08 am

        Perchè -come direbbero dalle nostre parti – lui è poi quello lì …

  1. un buon debutto. Ora aspettiamo il film con i robot giganti,anche se a mio avviso il dittico la spina del diavolo e il labirinto del fauno sono i punti più alti del regista. Vabbè,a essere sinceri mi piacciono tutti i suoi film

    ciao,buona giornata

    1. Mi devo rivedere Mimic perché non me lo ricordo, e per il resto credo che abbia fatto solo buoni film. Ha un occhio meno clinico per le produzioni…

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: