Lug 19

Scott Weiland: talento sprecato

Ho sempre pensato che Scott Weiland avrebbe potuto fare grandi cose per la musica. Non che non ne abbia fatte, intendiamoci, ma è un eclatante caso di talento preso e buttato nel cesso a più riprese. Sbattuto fuori dagli Stone Temple Pilots, in seguito entrato nei Velvet Revolver ( in cui militava mister Slash, anch’esso abituato a sbatter fuori la gente un po’ come Mustaine), si vede licenziare pure da questa band dopo appena 2 album. Rientra negli Stone Temple Pilots per una reunion e cosa fa? Si fa sbattere fuori di nuovo.

E per la foto di oggi, sono anche stato generoso

E per la foto di oggi, sono anche stato generoso

Oltre al cambiamento fisico a causa delle sue dipendenze estreme, sembra che venga minata anche la sua carriera, che potrebbe essere invece stabile o alle stelle, grazie all’indiscutibile e camaleontico talento.
Morale? L’unico che è riuscito finora (parere mio) a fare un’armonizzazione vocale con Jerry Cantrell dopo la scomparsa di Layne Staley è proprio lui, e nonostante ciò, ce lo troviamo sempre a spasso.

6 comments

Vai al modulo dei commenti

    • Screetch79 on luglio 19, 2013 at 9:09 am
    • Rispondi

    Che dire che non ci siamo già detti sul Mister? Un Pirla di proporzioni bibliche.
    Farsi buttare fuori dalla band che HA formato E farsi sostituire da Chester Bennington.
    Brutta botta per l’autostima. Molto brutta.

    1. Magari se ne accorgerà in quei pochi momenti di lucidità…

    • saolo996 on luglio 19, 2013 at 9:42 am
    • Rispondi

    Io a Scott perdono tutto… Colpa mia, di sicuro, ma è così fottutamente Rock ‘n’ Roll che non riesco ad avercela con lui. Poi hanno un fascino particolare quelli che cadono, si rialzano e ti ammaliano di nuovo.
    Chester Bennington? Per riprendere un commento sulla pag FB degli STP… To change one addicted for another one with less talent is meaningless!

    1. Ciao, e benvenuto!
      In effetti il commento sulla pagina degli Stone è azzeccatissimo. Fossi in loro ne terrei conto.
      Sicuramente sono più disposto a perdonare certe cazzate a gente come Weiland (in passato a Staley e a Hoon) piuttosto che a idioti senza talento che si fanno e strafanno. Poi magari si tirano pure un colpo in bocca..

    • Screetch79 on luglio 19, 2013 at 4:07 pm
    • Rispondi

    Suvvia Banguccio, questa era cattiva e gratuita e… e… e cazzo c’hai ragione T_T

    1. Era pure giusta. Io non riesco a giustificare un suicidio, limite mio. E poi, mica ho fatto nomi, solo un esempio 😀

Lascia un commento

Your email address will not be published.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: