Pawn Shop Chronicles

Alla ricerca di un film per la pausa pranzo, ho puntato su questo Pawn Shop Chronicles, ambientato per l’appunto in un banco dei pegni gestito da Vincent D’Onofrio e un tizio di colore che gli tiene compagnia mentre legge il suo giornale. Commedie come questa sono ciò che ci vogliono ogni tanto per rilassarsi e farsi due risate.

locandina

 

Trama

Tre tossici maldestri che vogliono rapinare il loro pusher. Un novello sposo che trova un indizio su dove sia finita la sua precedente moglie. Un impersonificatore di Elvis senza talento e soldi. Queste sono le tre storie che si intrecciano nel paese in cui il banco dei pegni sembra essere il punto di incontro per tutti quelli di passaggio.

d'onofrio

Considerazioni

Le commedie nere e grottesche sono quelle che preferisco. Questa ne è un buon esemplare, tra l’altro con un cast di attori conosciuti, come Elijah Wood (sempre più schizzato), Paul Walker, Matt Dillon e Brendan Fraser, tanto per citarne alcuni. La riuscita del film è garantita in parte a questi attori, ma anche a una buona sceneggiatura, situazioni strambe e buoni elementi originali. Non mancano nemmeno alcuni personaggi non proprio terreni, come il cowboy impersonato da Thomas Jane che appare all’improvviso con il suo fuoristrada, giusto in tempo per complicare un po’ le cose.

robber
Un film godibile, lontano dalla commedie sempliciotte alla Adam Sandler, consigliato soprattutto a chi ama un tipo di umorismo più elaborato.

Enhanced by Zemanta

2 comments

    • Screetch79 on ottobre 22, 2013 at 9:33 am
    • Reply

    Grazie per la segnalazione.

    1. Merita. Va visto con popcorn e birra fredda.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: