Superman e il costume di Clark Kent

Riguardando Kill Bill, qualche giorno fa, ho ricordato un monologo dello stesso Bill che avevo dimenticato. Forse una delle parti più alla Tarantino del film. Questo pseudo-monologo capita a fagiolo sul discorso che voglio fare. Per prima cosa, guardatelo QUI.

superman

Fatto? Okay, premetto che non farò paragoni tra me e i supereroi, non adiamo fuori tema. Il discorso è un altro: io devo indossare un costume.
Ogni giorno, per andare a svolgere il lavoro che, ahimè, mi sono scelto, devo indossare un costume per mimetizzarmi. Ciò comporta:

  • Pantaloni o jeans
  • Maglione o camicia (a seconda della stagione)
  • Giacca comune (trench o giacca in pelle)
  • Radermi
  • Togliermi gli orecchini

Forse non ci troverete nulla di strano, è vero, anche perché magari la maggior parte di voi si veste nella vita di tutti i giorni con jeans e camicia, o addirittura con completi eleganti e cravatta. Il punto è che io per andare a un colloquio di lavoro, da un cliente, a un incontro qualsiasi, devo mettermi questo costume, mascherandomi e non mostrandomi per quello che sono.

115$ di patrimonio e si veste come me tuttora, tranne quando deve pilotare gli aerei.

115$ di patrimonio e si veste come me tuttora, tranne quando deve pilotare gli aerei.

Sono i pregiudizi della società? Solo quello? Mi basta star seduto in un bar per vedere qual è l’attività preferita: guardare chi è diverso e fare battute.
Ci sarebbe poi da aprire il solito discorso sul fatto che ci sono più delinquenti in giacca e cravatta a Wall Street che in altri posti, ma poi si scade nella retorica ed è meglio lasciar perdere.

Un esempio...

Un esempio…

Credo solo che nel 2014, in una società avanzata – almeno in teoria – come la nostra, non poter andare a un colloquio di lavoro con pantaloni militari, t-shirt e felpa e con i piercing (i tatuaggi sono quasi sdoganati, grazie alle celebrità, il piercing no) è molto limitante. Sono limiti che ci imponiamo noi, ignorando il vecchio adagio del monaco e dell’abito.

È vero, potrei cambiare lavoro, ma anche lì, siamo sicuri che potrei indossare gli anelli ai lobi? E al colloquio, come ci dovrei andare, con il costume? Non sarei io.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: