«

»

Giu 08

Frankenstein’s Army (recensione)

Ci ho girato intorno per mesi, senza decidermi a guardarlo. La trama pareva interessante, qualcuno ne aveva parlato bene. Le tematiche di orrore bellico nazista mi sono sempre piaciute. Dead Snow, per dire, lo trovo un film geniale. L’altra sera, infine, mi sono deciso a guardarlo, dimenticando un particolare…

Una locandina

Una locandina

Trama

Seconda Guerra Mondiale. Un plotone russo viene incaricato di entrare in territorio nemico per una missione rischiosa: recuperare alcuni compatrioti tenuti prigionieri e intercettare il dottore che dirige un misterioso laboratorio in cui sono nascosti. Al seguito del plotone, c’è un militare che registrerà tutto attraverso una macchina da presa.

Guardate che spettacolo. E dovreste vederlo in movimento.

Guardate che spettacolo. E dovreste vederlo in movimento.

Considerazioni

L’ultima frase della trama vi dirà subito cosa non mi è piaciuto in questo film. Io dei footage/mock o come li volete chiamare, ne ho pieni i cosiddetti. Poche settimane fa, per dire, mi sono guardato anche quello di Ti West, The Sacrament, ed è stato un dispiacere arrivare fino in fondo.

Ma qui tocchiamo davvero l’assurdo: trama non originale del tutto (per i tempi in cui viviamo, intendo) ma con qualche buono spunto, ma soprattutto le creature. Lo spreco maggiore sono loro. Inquietanti e magnifiche creature, disegnate e animate in modo tale da sembrare uscite da un incubo.

Un altro simpatico ospite del laboratorio

Un altro simpatico ospite del laboratorio

Sarebbe potuto essere un signor film, uno di quelli da citare a distanza di anni come solo i cult movie possono. Alla fine, purtroppo, ci troviamo una pellicola che riesce a metà, proprio per i movimenti della camera tarantolati e la sensazione che si ha a volte di stare a giocare a Castle Wolfenstein.

Piccola nota: Karl Roden è mister spoiler in questo film.

6 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Alessandro Girola

    Quoto in tutto la tua recensione.
    Un film molto interessante, con delle creatura veramente spettacolari. Ma il voto si abbassa per la decisione di girarlo come un found footage.

    1. Marco Siena

      Che brutto vizio. Buttano via un film del genere per essere alla moda. Bah!

  2. Righi Andrea

    DEAD SNOW FOREVER!!! 😀
    Non ho capito però se lo consigli o no…

    1. Marco Siena

      Lo consiglio se non ti danno fastidio i mock, lo sconsiglio se ti hanno rotto quanto hanno rotto a me.

  3. claudio

    E’ un film che mi ha lasciato una sensazione strana. All’inizio mi pareva un grande film, e quando si sono viste le prime creature mi è parso di averne conferma, ma poi … mi sono annoiato …

    1. Marco Siena

      Io in certe scene cercavo il joypad…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: