Freak – Odio il Brodo di Manfredi e Fariselli

In omaggio al grande Roberto “Freak “ Antoni, cantante e frontman del gruppo demenziale Skiantos, è uscito a maggio un libro a lui dedicato: Freak: Odio il Brodo di Roberto Manfredi e Patrizio Fariselli. Mi hanno proposto il libro, e io, emiliano e quasi fan della band, non potevo dire di no alla segnalazione. Segnalazione doppia in quanto ci sarà anche un evento di cui parlerò dopo il comunicato ufficiale.

odioilbrodo

ODIO IL BRODO – il libro – introduzione di Patrizio Fariselli.
Roberto Manfredi, produttore discografico, autore televisivo e scrittore, racconta Freak Antoni, con il quale ha lavorato in numerose occasioni. Lo racconta senza lacrime di coccodrillo né sentimentalismi, ma bensì come avrebbe voluto Roberto: con l’ironia. E con numerosi aneddoti e materiali fotografici inediti.
“Dialogare con Freak ti aiutava a entrare in un mondo di pura fantasia, anche se ferocemente connesso alla realtà quotidiana. Si scherzava spesso, stupendosi reciprocamente di come una frase, una battuta, un acronimo, potesse essere rivoltato o arrotolato come un calzino per assumere una nuova forma. È notorio poi che i bolognesi siano un popolo assai verboso. Danno alle parole tutta l’importanza che meritano, spesso anche troppa. Freak invece era capace di alternare superbi giochi di parole a improvvisi silenzi. Uno stile personalissimo, talmente originale da farlo sembrare persino anti-televisivo. Pur essendo un artista rock a 360 gradi, Freak era un grande osservante del ritmo lento. Dopo una sua battuta seguiva sempre un momento di silenzio, quasi un esercizio di riflessione. Mentre agiva, mentre cantava o recitava, contemporaneamente pensava, rifletteva, mostrando a se stesso e agli altri una straordinaria volontà di ricerca, di cammino, di esplorazione intellettuale. Con Freak bisognava lasciarsi andare. Porre un freno a qualsiasi pregiudizio, a qualsiasi tentazione critica. Freak era come la corrente di un fiume, a volte in piena, a volte dolce e mite. Se ti lasciavi andare alla sua corrente arrivavi lontano, senza rischiare di annegare.”

 

L’ebook costa 3,99 e potete acquistarlo QUI

L’evento di cui vi parlavo invece in apertura, si svolgerà il 27 settembre 2014 a Faenza al Palazzo del Consiglio, alle ore 18:00.
Parteciperà la cover band Le Freak- C’est Chic, verranno proiettati filmati inediti, e l’artista ferrarese Andrea Amaducci si esibirà in un Action Painting dedicata all’artista scomparso.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: