«

»

Gen 17

I’m back!

Sono tornato. È come tornare a casa dopo un periodo passato in trasferta, tipo su una piattaforma petrolifera, fuori dal proprio paese. Mettiamola così.
Non so ancora esattamente come e con quanta frequenza aggiornerò, ma qualche cambiamento ci sarà, e comprenderà lasciare le chiavi di casa anche ad altri collaboratori.now-panic-because-i-m-back-fuckers

Il blog, così com’era prima di questo periodo di fermo forzato[1], non riuscirei più a seguirlo. Voglio dedicare più tempo alla scrittura e ad altre passioni che sono nate in questi ultimi mesi. Preferisco scrivere che parlare di scrittura e non concludere mai nulla.
In più, ho visto nascere dispute da cui sto volentieri lontano, faide tra blogger, ripicche tra colleghi e altri simpatici comportamenti che mi ricordano molto le scuole medie. Anche se certi personaggi la immaginano come la guerra dei bikers del Nord…

E io da tutto questo ne voglio stare lontano. Non sono affari miei se hai litigato quella persona, né sono affari miei se vuoi togliermi l’amicizia/visita/commenti solo perché io non ho intenzione di rompere il rapporto con essa. Siamo adulti.
Oltre a quello, il panorama che si profila intorno alla blogsfera e al mondo del self è preoccupante da un lato, ma entusiasmante dall’altro. Scremate le cose dannose per il fegato (e non parlo di alcolici), nascono belle realtà e nuovi autori, o quelli già esistenti aggiungono tasselli e materiale fresco. La professionalità e l’impegno non manca, per produrre contenuti, basta non perdere tempo a parlare a vuoto riguardo a come crearli, ma a crearli e basta.
Dite che servono i contenuti di qualità? Createli, non continuate a blaterare girandoci intorno.

Insomma, nonostante per me il calendario abbia un’importanza relativa, credo che questo 2015 possa riservare delle belle sorprese e qualche passo avanti nel metterci alla pari con il resto del mondo civile. Speriamo…

[1] Il lavoro nuovo, molto impegnativo e dai ritmi serrati, ma anche la mancanza per mesi di linea adsl a casa. Di quest’ultima cosa ne vorrei tornare a parlare presto.

3 comments

  1. claudio

    Bentornato a casa, hermano.

    1. Marco Siena

      Thank you!

      1. claudio

        e condivido quanto hai scritto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: