Mag 28

Sono passato per un saluto (cit.)

Forse sono di passaggio, non lo so, e non mi va nemmeno di fare dichiarazioni. Dallo scorso autunno, ho dovuto – di nuovo – trascurare un po’ Prima di Svanire. Dopo i primi anni in cui lo aggiornavo ogni giorno, ho trovato un lavoro che mi tiene lontano da casa e occupato per buona parte della settimana. Nel week end preferisco scrivere (sì, scrivo ancora, eccome!), leggere (grazie Kindle che hai mantenuto viva questa passione), vedere film e serial (cose che forse mai si vedranno qui) e ascoltare musica (che al contrario di ciò che si possa pensare, non è solo metal).

business-amp-relax-best-western-hotel-globus-city

E di cose, in tutti questi mesi, ne ho fatte. Ne ho fatte tante. Sembreranno minuscole per il pubblico e per quegli autori che vedono come unico punto di arrivo e successo il pubblicare con un editore grande-grande-grande, ma che in realtà per me rappresenterebbe una sconfitta, e che forse quella pastiglia non era antistaminico, ma un prodotto di Walter White, talmente potente, da farmi spedire un manoscritto a un editore (e averci messo in mezzo tutto il rito di salamelecchi di cui parlavo ieri, anche se occorrerebbe a questo punto un camion di Blue e un paio di anni di tempo passato a fare lo zerbino e pagare cene). Ma no, grazie.

41gpxgVfooL._SY344_BO1,204,203,200_

Invece, ho fatto tradurre alcuni miei lavori per il mercato spagnolo, e La Vedova per quello inglese. Trovate tutto su Amazon, ovviamente. In più, 3 Sotto la Luna è stato acquistato da Raven’s Head Press, ed è uscito sia in cartaceo che in digitale negli U.S.A. Un bravo autore avrebbe scritto subito un post, fatto un giro di apertivi, giveaway e altre cose. Ma io non sono molto abile con le public relations, e non ho fatto nulla di tutto ciò. Diciamo che sono anche abbastanza pragmatico, e ho visto subito l’inutilità di promuovere in Italia un prodotto scritto in inglese. Magari mi sono sbagliato.
Concludendo, sono passato per un saluto (cit.). Buon week end. Può darsi che ogni tanto ci si veda da queste parti per una birra.

 

P.S. a differenza di quello che avviene qui, per pubblicare con Raven’s Head Press non ho dovuto seguire nessun rituale: è bastata una chiacchierata tra professionisti e gentiluomini.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: