Giu 16

Consigli di lettura: Borgio e Girola

Pensavo di non segnalare libri, dopo la ripresa (temporanea?) del blog, ma poi capitano quasi in concomitanza due uscite che non posso non consigliare. Ho comprato questi due ebook a scatola chiusa per vari motivi, e sono sicuro di aver speso bene i miei soldi.

download (3)

Il primo uscito è Il Settimino di Fabrizio Borgio, di cui ho sentito parlare a lungo durante la stesura. È uscito per Acheron Books, una delle poche case editrici italiane che mi dà ancora fiducia, grazie a un ottimo team e un’eccellente selezione di autori e produzioni. Ho aspettato l’uscita in Kindle, che non ha tardato ad arrivare, e l’ho preso subito. Ho già letto le due avventure precedenti dell’agente Drago, di cui vi ho già parlato da qualche parte in questo posto, quindi, conoscendo autore, editor (Germano, di cui ho saggiato varie volte le ottime capacità) e casa editrice, non ci ho pensato un attimo.

Sinossi:

Nel folklore piemontese, un bambino nato prematuro al settimo mese viene chiamato setmìn, il Settimino. Secondo tradizione, è dotato di oscuri e terribili poteri sovrannaturali. Davide Bo è un Settimino; e questa è la sua storia. 

I misteri di Stato. Le stragi. Gli anni di piombo. La strategia della tensione. I terroristi. La massoneria. I servizi deviati. E’ l’Italia; e questa è la sua storia. 

E quando la storia del più potente ESP al mondo si sovrappone alla storia di una nazione dalle mezze verità, dove dominano mafie, logge, rigurgiti totalitaristi e poteri occulti di ogni genere, il risultato finale non può che essere catastrofico. 

Ecco la nuova avventura di Stefano Drago, agente speciale del Dipartimento Indagini Paranormali; Fabrizio Borgio, raffinato giallista, per la prima volta nella narrativa di genere italiana mescola l’elemento supernatural con una trama poliziesca ad altissima tensione che, come il filo di una ragnatela, si ricongiunge con altre mille Trame segrete… 

… quelle del nostro Paese. 

51KLjCcYGoL

LINK DI ACQUISTO QUI

 

Il secondo ebook, Il Testamento di Gionata Hutter, è una nuova storia di Alessandro Girola, facente parte del suo ciclo Milano Doppleganger. Anche di questo autore e del suo ciclo (ricordiamo Brianzilvania o Imperial, tra i miei preferiti) ne ho già parlato e letto, e quando ho letto che era uscita una sua storia di vampiri non ho avuto dubbi: non avrei trovato vampiri innamorati.

Sinossi

Campagne del lodigiano, comune di Orlavia. 
Meno di mille anime, collocate in un contesto tranquillo, quasi bucolico. 
Da vent’anni la cronaca nera non registra fatti degni di nota. L’ultimo scandalo di paese riguarda il misterioso rogo della vecchia chiesa di San Giorgio. Da allora Orlavia vive in totale serenità, tanto da sfalsare le statistiche. 
Un uomo di origini trentine, Gionata Hutter, si è occupato per cinquant’anni di gestire la contabilità delle aziende agricole e degli esercenti locali. Ora che è morto il suo testamento desta perplessità: perché ha lasciato il suo grande casolare in eredità agli inquilini che lo abitavano? E perché il nono di essi pare scomparso nel nulla dopo aver traslocato? 
L’avvocato Max Torricelli è incaricato di scoprire la verità per conto della sorella di Hutter. Ciò a cui andrà incontro supera però ogni sua aspettativa. 
Una presenza misteriosa, antica e oscura vive a Orlavia. 
Essa pare legata al defunto Gionata Hutter, ma anche ai demoni biblici affrescati nella chiesa di San Callisto. 
E ora ha di nuovo fame… 

41tTgnQOtFL

LINK DI ACQUISTO QUI

Lascia un commento

Your email address will not be published.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: