«

»

Ago 22

Wonderful Tonight – Eric Clapton

Ho fatto un viaggio di lavoro, qualche settimana fa, su un’auto con il lettore CD capriccioso. A volte leggeva i CD, a volte no. Mi toccava quindi ascoltare la radio, cosa che come sapete odio.

ericclapton

E mio malgrado ho dovuto ripiegare su una stazione rock, anche se per la maggior parte del tempo trasmetteva la stessa band (a volte variava persino con una seconda band preferita, tanto che mi sto chiedendo se la programmazione non sia basata sui greatest hits di questi due nomi), incappavo ogni tanto in una rubrica di classici, oppure in quella in cui traducevano il testo di una canzone e facevano una piccola digressione sulla storia del brano.

Così mi imbatto in un vecchio pezzo di Slowhand, musicalmente molto rilassante, perfetto per il viaggio, ma dal testo imbarazzante, o quasi. Un testo scritto mentre Clapton stava aspettando che la moglie finisse di prepararsi per andare a una festa. Quindi, lui, per non annoiarsi, si mise a suonare la chitarra e compose questo pezzo. Ripeto, con un testo migliore sarebbe stato un capolavoro da relax. Ma in fondo, abbiamo la fortuna di essere italiani e di non capirne le parole, no?
Vi agevolo l’operazione non mettendo le lyrics…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: