Jason deCaires Taylor

Jason deCaires Taylor è uno scultore molto particolare. Abbina il suo lavoro di istruttore di immersione  a quello di fotografo e scultore, per creare dei veri musei sottomarini. Sulle sue opere, che ora sono circa 400, attecchiscono le forme di vita sottomarine, come coralli e spugne, arricchendole, secondo gli intenti dell’artista, diventando anche vere e proprie attrazioni per i suoi allievi e gli altri sub.

L'artista immerso tra i suoi lavori

L’artista immerso tra i suoi lavori

E dove ho visto la prima volta una sua scultura? Sulla copertina dell’album Ukulele Songs di Eddie Vedder infatti, appare The Lost Correspondent, scultura che ritrae un uomo intento a scrivere con una vecchia macchina meccanica.
Ho selezionato per voi una galleria, ma il resto potrete vederlo QUI, il suo sito ufficiale.

taylor-5 taylor-9 tumblr_mecf35GawD1rrgvxvo7_1280 tumblr_mecf35GawD1rrgvxvo8_400 tumblr_mg8myjRZlN1s2cpc6o1_1280 tumblr_mhca6eoAV51qcnz4co1_1280 tumblr_mhuiitLMCK1s147j9o3_500 tumblr_mi37nfpJ491qarffao1_1280 tumblr_mif0s1MpI11s61h8jo1_500 tumblr_mjpiajgVoC1qd4klgo1_500 tumblr_mjrsi2UI9U1qe06l5o1_500 tumblr_mjwyu83gw71s61c74o1_500

4 comments

Skip to comment form

  1. Ecco, nel triste scenario dell’arte moderna, questo – secondo me – ha finalmente senso. C’è creazione del bello e impegno nella realizzazione. Con si basa, come per molti suoi colleghi, sull’esporre qualcosa accazzo con un titolo o una spiegazione ignobilmente falsi e astrusi. Qui c’è onestà, e infatti si apprezza.

    1. E intanto arricchisce anche il fondale, creando sfondi adatti alla formazione di barriere coralline e altre forme di vita sottomarine. Mica poco.

  2. A questo non avevo pensato, ma è vero e aggiunge un valore in più alla sua arte. 😀

    1. Ma fa bene anche all’ecosistema, da quello che dicono.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: