«

»

Feb 28

Singles OST (1992)

Singles, film di Cameron Crowe ambientato a Seattle, uscì in Italia a cavallo tra il ’92 e il ’93, nel pieno dell’esplosione musicale di quella città del nord ovest degli USA. Ignorando bellamente il sottotitolo made in Italy (strano che gli abbiano dato un sottotitolo scemo, eh?), io e i miei amici di allora andammo a vederlo, convinti di vedere un film incentrato sulla scena rock di Seatlle.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

In parte era vero: uno dei protagonisti, interpretato da Matt Dillon, insegue il successo con la sua band, composta nella finzione dai Pearl Jam. Fanno la loro apparizione anche Chris Cornell e gli Alice in Chains che suonano dal vivo sul palco.
Un buona parte insomma, la musica ha il suo ruolo. Cameron Crowe non si è limitato a questo, ma ha creato una colonna sonora ad hoc per il momento, unendo rock classico ai nuovi artisti che stavano emergendo. Il risultato non è affatto male, anzi, forse una delle colonne sonore rock meglio assemblate di quell’epoca, una di quelle che più ho ascoltato durante la stesura de Il Nodo della Strega, per ovvi motivi.

La band fittizia di Matt Dillon nel film

La band fittizia di Matt Dillon nel film

Appaiono i Mother Love Bone, Mudhoney, Screaming Trees, Pearl Jam e le The Lovemongers (ex Heart) che eseguono una cover dei Led Zeppelin. Insomma, se non per il film in sé che credo non fosse adatto agli adolescenti, causa tematiche da commedia rosa un po’ pesanti in alcuni punti, vale la pena recuperare la soundtrack, soprattutto se amate i musicisti che vi troverete. Vale la pena anche per due inediti dei Pearl Jam, Breath e State of Love and Trust che in allora non erano stati inseriti in nessun album, ed erano semplici b-side.

Eddie Vedder e Jeff Ament alle prese con il documentario sulle api

Eddie Vedder e Jeff Ament alle prese con il documentario sulle api

1.  “Would” – Alice in Chains
2. “Breath” – Pearl Jam
3. “Seasons” – Chris Cornell
4. “Dyslexic Heart” – Paul Westerberg
5. “Battle of Evermore” – The Lovemongers
6. “Chloe Dancer/Crown of Thorns” – Mother Love Bone
7. “Birth Ritual” – Soundgarden
8. “State of Love and Trust” – Pearl Jam
9. “Overblown” – Mudhoney
10. “Waiting for Somebody” Paul Westerberg
11. “May This be Love” – Jimi Hendrix
12. “Nearly Lost You” – Screaming Trees
13. “Drown” – Smashing Pumpkins

Enhanced by Zemanta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: